In evidenza il frutto della stella: Una potenza nutrizionale esotica

Home / Articoli / In evidenza il frutto della stella: Una potenza nutrizionale esotica

In evidenza il frutto della stella: Una potenza nutrizionale esotica

Il frutto stella, dalla forma strana, proviene dall’Asia meridionale e la sua notorietà si sta rapidamente diffondendo in tutto il mondo. Questo frutto croccante, dolce e aspro, è una delizia da solo o può aggiungere un gusto squisito a insalate, bevande, piatti principali e dessert. Il frutto della stella è davvero un’opera d’arte unica della natura e la sua bellezza si sposa bene con il suo ricco valore nutrizionale. Questo alimento è pieno di composti che dimostrano un immenso potenziale per aiutare a combattere le malattie e a frenare gli effetti dell’invecchiamento. Celebrato come alimento curativo fin dall’antichità, il frutto della stella è degno dei più alti riconoscimenti.

Informazioni sul frutto della stella

La carambola (Averrhoa carambola) è un frutto tropicale della famiglia delle oxalidacee. È probabilmente originario dell’Asia meridionale o sudorientale e cresce da secoli in queste regioni. Le pratiche di medicina tradizionale, come l’Ayurveda, prescrivono il frutto come trattamento per lo scorbuto, la febbre, le affezioni agli occhi, la scabbia, le emorroidi e gli avvelenamenti. Gli alberi di carambola tendono a essere piuttosto prolifici e crescono nei climi caldi di tutto il mondo. Chiamato anche carambola, il frutto deriva il suo nome dalla forma delle fette a stella a cinque punte che si formano quando viene tagliato trasversalmente. La sua polpa varia dal verde chiaro al giallo oro e ha una consistenza soda che ricorda quella dell’uva. Quando è maturo, il frutto della stella ha un profumo esotico e un sapore dolce con un sottofondo aspro. Le varietà più piccole tendono a essere più aspre delle loro controparti più grandi. La buccia esterna cerosa e i semi sono commestibili.

In evidenza il frutto della stella: Una potenza nutrizionale esotica 1

Profilo nutrizionale

Il frutto della stella si distingue per l’elevato contenuto di fibre e vitamina C e per il basso carico calorico. Fornisce anche diversi oligoelementi in piccole quantità. Un frutto di medie dimensioni ha circa:

  • 28 calorie
  • 9 grammi di carboidrati
  • 4.6 grammi di fibra alimentare (10% DV)
  • 31.3 milligrammi di vitamina C (52% DV)
  • 0.1 milligrammo di rame (6% DV)
  • 0.4 milligrammi di acido pantotenico (4 percento DV)
  • 10.9 microgrammi di folato (3% DV)

In evidenza il frutto della stella: Una potenza nutrizionale esotica 3

Antiossidanti

Una ricerca condotta dal Journal of King Saud University dimostra che il frutto della stella contiene potenti antiossidanti come flavonoidi, acidi fenolici, saponine e terpenoidi. Questi composti determinano in larga misura il sapore e il colore di frutta e verdura. Inoltre, aiutano l’organismo a produrre enzimi che combattono le malattie, riducendo il rischio di malattie cardiovascolari, di alcuni tipi di cancro e di malattie degenerative legate all’età.

In evidenza il frutto della stella: Una potenza nutrizionale esotica 5

La vitamina C

Un frutto a stella di media grandezza può fornire poco più della metà del fabbisogno giornaliero di vitamina C. Questo nutriente funziona come antiossidante e rinforzante del sistema immunitario. Secondo il National Institutes of Health, la vitamina C può aiutare a trattare e persino a prevenire molti disturbi, tra cui il comune raffreddore e malattie più gravi.

In evidenza il frutto della stella: Una potenza nutrizionale esotica 7

Anti-invecchiamento

Gli esperti medici ritengono che il processo di invecchiamento possa essere in gran parte il risultato di un prolungato stress ossidativo. Gli antiossidanti e le vitamine presenti nel frutto della stella possono contribuire al trattamento di varie malattie che colpiscono soprattutto gli anziani. Uno studio preliminare pubblicato su Clinical Interventions in Aging ha osservato che i partecipanti anziani hanno registrato un miglioramento dello stato antiossidante e delle lipoproteine dopo aver consumato succo di frutta stellata due volte al giorno per un mese.

In evidenza il frutto della stella: Una potenza nutrizionale esotica 9

Salute dell’intestino

Il frutto della stella è ricco di fibre, che possono favorire la salute dell’apparato digerente. Un frutto fornisce fino a un decimo del fabbisogno giornaliero. Le fibre favoriscono la regolarità e migliorano la salute dei microbiomi del tratto digestivo. Studi approfonditi confermano che le fibre sono efficaci nella prevenzione e nel trattamento di disturbi gastrointestinali come il reflusso acido, la diverticolite, le ulcere intestinali e le emorroidi.

In evidenza il frutto della stella: Una potenza nutrizionale esotica 11

A basso contenuto di carboidrati e calorie

Le diete a basso contenuto di carboidrati stanno diventando sempre più popolari, in quanto le persone cercano di gestire il loro peso, i livelli di glucosio nel sangue e la salute generale. Molti frutti hanno un alto numero di carboidrati, ma una porzione di frutta stellata contiene solo cinque carboidrati netti. Questa stessa porzione contiene solo 28 calorie, offrendo benefici nutrizionali simili a quelli di altri frutti come ananas e mango, con un carico calorico molto più basso.

In evidenza il frutto della stella: Una potenza nutrizionale esotica 13

Selezione e conservazione

Molti negozi di alimentari e mercati contadini vendono frutta stellata durante tutto l’anno. Cercate frutti sodi e di colore giallo brillante. Anche se alcune macchie marroni vanno bene, evitate i frutti mollicci o prevalentemente marroni. Se acquistate frutti verdi, non maturi, dovrete conservarli a temperatura ambiente fino alla maturazione. Conservate i frutti stellati maturi non tagliati in frigorifero per una settimana al massimo.

In evidenza il frutto della stella: Una potenza nutrizionale esotica 15

Preparazione

La frutta stellata è un alimento portatile e immensamente versatile che si presta a innumerevoli metodi di consumo. Si può mangiare crudo, intero o a fette. Disidratare le fette per un comodo spuntino. Aggiungetelo a piatti o bevande salate e dolci come curry, frullati, insalate e dessert. Il frutto della stella è un’ottima marmellata ed è delizioso anche sott’aceto.

In evidenza il frutto della stella: Una potenza nutrizionale esotica 17

Non per tutti

La National Kidney Foundation avverte che il frutto della stella può essere tossico per le persone con malattie renali. Queste persone non sono in grado di elaborare la neurotossina caramboxina e gli ossalati presenti nel frutto. La tossicità del frutto della stella può provocare convulsioni, confusione mentale e persino la morte. I composti presenti nel frutto della stella possono interagire con alcuni farmaci. Consultare il proprio medico prima di consumare questo alimento se si stanno assumendo farmaci. A causa dell’elevato contenuto di ossalati, il frutto della stella non è sicuro per gli animali domestici, anche in piccole quantità.

In evidenza il frutto della stella: Una potenza nutrizionale esotica 19