Fatti sul diaframma paralizzato

Home / Articoli / Fatti sul diaframma paralizzato

Informazioni sul diaframma paralizzato

Il diaframma, il muscolo principale per il controllo della respirazione nel corpo, è una grande lamina muscolare a forma di cupola che separa la cavità toracica dall’addome. Quando una persona inspira, il diaframma si contrae e si appiattisce, creando un vuoto e aspirando l’aria nei polmoni. Durante l’espirazione, il diaframma si rilassa e rilascia l’aria. Il diaframma contribuisce anche a creare una pressione nell’addome, che consente al corpo di espellere feci, vomito e urina. Come altri muscoli del corpo, il diaframma può paralizzarsi.

Paralisi bilaterale e unilaterale

La paralisi bilaterale e unilaterale del diaframma riduce la capacità polmonare. La paralisi bilaterale del diaframma colpisce entrambi i lati del muscolo, determinando una grave riduzione della capacità polmonare; questo tipo di paralisi ha la maggiore probabilità di causare sintomi evidenti. La paralisi unilaterale del diaframma si verifica su un solo lato. Spesso non presenta sintomi, a meno che l’individuo non abbia un disturbo cardiaco o polmonare preesistente.

Fatti sul diaframma paralizzato 1

I sintomi

La paralisi bilaterale di solito riduce la capacità polmonare del 70-80%, mentre la paralisi unilaterale causa una riduzione di circa il 50%. Le persone affette dalla prima paralisi spesso accusano una mancanza di respiro che peggiora quando si sdraiano, si immergono in acqua o fanno esercizio fisico. La paralisi bilaterale può anche causare disturbi della respirazione durante il sonno, con conseguente riduzione dei livelli di ossigeno nel sangue.

Fatti sul diaframma paralizzato 3

Sintomi nei bambini

La paralisi del diaframma provoca di solito sintomi più gravi nei neonati e nei bambini, perché i muscoli sono più deboli e la parete toracica più malleabile. La paralisi unilaterale può causare distress respiratorio. I neonati affetti da questa patologia hanno spesso un pianto debole e attacchi di vomito. La paralisi bilaterale del diaframma nei bambini è spesso pericolosa per la vita. Richiede una valutazione medica urgente e di solito il bambino necessita di ventilazione artificiale per respirare.

Fatti sul diaframma paralizzato 5

Cause

Un nervo frenico compresso o lesionato è spesso la causa della paralisi del diaframma. Questo nervo controlla il movimento del muscolo. La lesione può essere il risultato di un tumore ai polmoni, di linfonodi che invadono il nervo frenico o di un trauma chirurgico accidentale. Nei neonati, un parto traumatico può talvolta danneggiare il nervo frenico. Anche condizioni neurologiche come la sclerosi multipla possono paralizzare il diaframma, così come un disturbo del midollo spinale o una tetraplegia.

Fatti sul diaframma paralizzato 7

Diagnosi

La diagnosi di un diaframma paralizzato inizia solitamente con un esame fisico. Il medico chiede al paziente di sdraiarsi e osserva la sua respirazione. Se una persona ha il diaframma paralizzato, la parete addominale si muove verso l’interno quando inspira, mentre dovrebbe muoversi verso l’esterno. Questo fenomeno è noto come movimento paradosso. Ulteriori esami possono confermare la diagnosi, tra cui test di funzionalità polmonare, radiografie del torace ed ecografie per visualizzare il movimento del diaframma e verificare eventuali cambiamenti nello spessore del muscolo.

Fatti sul diaframma paralizzato 9

Osservazione e trattamento non invasivo

In alcuni casi, i medici possono tenere il paziente in osservazione anziché sottoporlo a un trattamento immediato. Di solito questo viene suggerito solo se il paziente presenta una paralisi unilaterale con sintomi assenti o molto lievi. Questa via è generalmente inadatta a persone in cattive condizioni di salute o con altre condizioni di salute gravi. Nei casi in cui l’osservazione è considerata il miglior corso d’azione, la persona spesso si riprenderà senza intervento. Durante il recupero, la ventilazione assistita non invasiva può garantire una respirazione corretta durante la notte, evitando che i livelli di ossigeno nel sangue diventino troppo bassi.

Fatti sul diaframma paralizzato 11

Plicazione diaframmatica

La plicatura diaframmatica è una procedura chirurgica solitamente eseguita con metodi non invasivi. Una serie continua di suture viene posizionata sul diaframma per tirarlo verso l’alto e verso il basso, aumentando lo spazio all’interno della cavità toracica e facilitando la respirazione. Questo tipo di intervento è generalmente indicato solo per le persone con paralisi unilaterale, anche se in rari casi i chirurghi possono sceglierlo per trattare la paralisi bilaterale.

Fatti sul diaframma paralizzato 13

Pacemaker del diaframma

Alcune persone con il diaframma paralizzato possono aver bisogno di un dispositivo elettronico chiamato pacemaker del diaframma. Questa piccola macchina aiuta a regolare il movimento del diaframma ed è adatta a persone con nervi frenici funzionanti, come quelle con una lesione del midollo spinale. Un pacemaker del diaframma può contribuire a migliorare la funzione respiratoria e a ridurre la probabilità di sviluppare un’infezione.

Fatti sul diaframma paralizzato 15

Ventilazione meccanica

Se le condizioni della persona sono pericolose per la vita o se è affetta da tetraplegia, può essere necessaria una ventilazione meccanica d’emergenza tramite tracheostomia. I bambini sono i destinatari più comuni di questo trattamento. La ventilazione meccanica può essere presa in considerazione solo se la persona non è adatta a forme di trattamento più conservative. Si tratta di praticare un foro nella trachea e di installare un ventilatore meccanico per aiutare la persona a respirare.

Fatti sul diaframma paralizzato 17

Prognosi

La prognosi delle persone affette da paralisi unilaterale del diaframma è generalmente buona, soprattutto se non hanno una patologia cardiaca o polmonare sottostante. Molte persone guariscono completamente senza trattamento. Le prospettive per le persone con paralisi bilaterale dipendono dallo stato di salute generale del paziente. Per molte persone, la condizione ha un impatto negativo significativo sulla qualità della vita. Per questo motivo, i medici di solito raccomandano un intervento chirurgico per alleviare il più possibile i sintomi.

Fatti sul diaframma paralizzato 19