Che cos’è la tubercolosi polmonare?

Home / Articoli / Che cos’è la tubercolosi polmonare?

Che cos’è la tubercolosi polmonare?

La tubercolosi polmonare è un’infezione che colpisce principalmente i polmoni. In genere questa malattia attacca solo il sistema respiratorio dei pazienti. Tuttavia, può anche rimanere latente nell’organismo, per poi manifestarsi più tardi nella vita. Si stima che quasi un terzo della popolazione sia affetto da una qualche forma di tubercolosi polmonare. Anche se questa malattia non è sempre fatale, rappresenta una grave minaccia per l’apparato respiratorio e deve essere trattata con un regime intensivo di antibiotici, cosa che sta diventando sempre più difficile con l’aumento della resistenza agli antibiotici.

Panoramica della tubercolosi

La tubercolosi (TB) si acquisisce generalmente inalando piccole goccioline da una persona infetta. Storicamente, i reparti di tubercolosi venivano utilizzati per mettere in quarantena i malati, in uno sforzo di salute pubblica per proteggere la popolazione. Sebbene la tubercolosi attacchi generalmente solo i polmoni, può anche presentare problemi all’addome, al sistema nervoso, alle ossa e alle ghiandole. Il batterio della TBC si chiama Mycobacterium tuberculosis. Sebbene si trasmetta attraverso l’aria – con conseguente trasmissione spesso tra famiglie e colleghi di lavoro – il batterio non prospera sulle superfici. Ciò significa che non si può essere contagiati stringendo la mano o condividendo cibi e bevande.

Che cos'è la tubercolosi polmonare? 1

Sintomi della tubercolosi

Mentre la tubercolosi latente presenta sintomi diversi, la tubercolosi attiva ha alcuni sintomi rivelatori. Alcuni di questi includono una tosse persistente che genera una buona quantità di catarro, spesso con sangue; perdita di peso, compresa l’inappetenza; febbre persistente; stanchezza e affaticamento e spesso sudorazione notturna. Anche con la tubercolosi polmonare, un sintomo comune è una costante mancanza di respiro che diventa gradualmente più grave. I pazienti possono anche avvertire dolore al petto sia a causa della cicatrizzazione e della malattia attiva, sia a causa della tosse costante. I sintomi meno evidenti possono essere dolori addominali, mal di testa e confusione.

Che cos'è la tubercolosi polmonare? 3

Cause della tubercolosi polmonare

Il Mycobacterium tuberculosis è il batterio centrale della tubercolosi polmonare. Pur essendo più minacciosa – potenzialmente mortale – e contagiosa, la tubercolosi polmonare è meno infettiva del comune raffreddore o dell’influenza. Un paziente si infetta di solito quando una persona affetta da tubercolosi polmonare attiva tossisce o starnutisce in un ambiente chiuso e le goccioline vengono inalate nei polmoni. Ciò significa che è necessaria un’esposizione prolungata per la diffusione della malattia. È improbabile che una persona si infetti sedendosi temporaneamente vicino a una persona infetta, ad esempio sui mezzi di trasporto pubblici. Inoltre, alcuni pazienti non sono infettivi, come i bambini affetti da TBC polmonare.

Che cos'è la tubercolosi polmonare? 5

Diagnosi della tubercolosi polmonare

Una delle sfide principali nel trattamento della tubercolosi polmonare è la diagnosi. La diagnosi dell’infezione può presentare problemi per i medici esperti. Il processo inizia generalmente con una radiografia del torace, durante la quale i medici cercano aree torbide nei polmoni, che potrebbero rappresentare un’infezione attiva. Inoltre, vengono raccolti campioni di catarro per le colture e le indagini. Tuttavia, a volte possono essere necessarie da due a sei settimane perché le colture germoglino, e spesso il trattamento non inizia finché i campioni di coltura non confermano l’infezione. Tra gli strumenti diagnostici alternativi vi sono i test di amplificazione degli acidi nucleici, che sono più rapidi dei metodi tradizionali ma vengono utilizzati più raramente.

Che cos'è la tubercolosi polmonare? 7

Trattamento della tubercolosi polmonare

La tubercolosi viene trattata quasi esclusivamente con antibiotici. Sebbene la malattia possa essere pericolosa per la vita se non trattata, i pazienti che ricevono gli antibiotici adeguati generalmente guariscono dall’infezione. Inoltre, la maggior parte dei pazienti diagnosticati non ha bisogno di essere ricoverata durante il trattamento, che può durare fino a nove mesi. Il trattamento standard prevede due cicli di antibiotici. I tempi specifici dipendono dalla diagnosi e dalla gravità dell’infezione da TBC.

Che cos'è la tubercolosi polmonare? 9

Evitare la resistenza

L’evidenza storica suggerisce che dopo due settimane di regime antibiotico, i pazienti iniziano a sentirsi meglio. Inoltre, in genere i pazienti non diventano più infettivi dopo queste due settimane iniziali. È tuttavia fondamentale che i pazienti affetti da tubercolosi seguano l’intero ciclo di antibiotici, che può durare fino ad altri sette mesi, per debellare correttamente l’infezione. Un ciclo sospeso o abbreviato può lasciare alcuni batteri presenti e attivi nei polmoni. Peggio ancora, i batteri non eliminati con gli antibiotici possono diventare resistenti, rendendo più difficile il futuro trattamento della TBC e richiedendo metodi potenzialmente più invasivi e tossici.

Che cos'è la tubercolosi polmonare? 11

Effetti collaterali del trattamento

Gli antibiotici assunti durante il trattamento della tubercolosi polmonare possono avere gravi effetti collaterali. I pazienti vengono sottoposti a esami del fegato prima del trattamento per determinare la vulnerabilità agli antibiotici, di solito quattro varietà. I trattamenti storici dimostrano che i possibili effetti collaterali includono: danni ai nervi, gravi danni agli occhi e ittero. Altri effetti collaterali meno comuni sono febbre, intorpidimento o formicolio alle estremità, eruzioni cutanee o prurito e altri problemi agli occhi. Alcuni antibiotici, inoltre, hanno dimostrato di ridurre l’efficacia della pillola anticoncezionale. Infine, gli antibiotici possono interagire negativamente con altri farmaci eventualmente somministrati alla paziente.

Che cos'è la tubercolosi polmonare? 13

Prevenzione della tubercolosi polmonare

Mentre un tempo i pazienti affetti da tubercolosi polmonare venivano messi in quarantena, spesso in strutture dedicate al trattamento della tubercolosi, la medicina moderna suggerisce che i pazienti non devono essere messi in quarantena nemmeno durante le due o tre settimane iniziali in cui sono infettivi, a patto che vengano adottate semplici misure preventive. Queste includono: astenersi da scuola e lavoro per evitare di esporre gruppi numerosi, coprirsi la bocca e il naso, in particolare quando si tossisce e si starnutisce, ma anche quando si ride, gettare i fazzoletti usati in un sacchetto sigillato e dormire in una stanza separata dalle persone non infette. I pazienti infetti dovrebbero inoltre essere esposti a una buona quantità di aria fresca.

Che cos'è la tubercolosi polmonare? 15

Vaccino contro la tubercolosi

Per prevenire l’infezione viene talvolta utilizzato, ma non universalmente, un vaccino. Questo vaccino viene generalmente somministrato ai bambini e ai giovani adulti di età inferiore ai 35 anni. Il vaccino si dimostra inefficace negli adulti più anziani. I soggetti che in genere ricevono il vaccino sono quelli che risiedono in aree ad alto tasso di infezione. Inoltre, questo vaccino viene offerto a coloro che viaggiano per lavorare o vivere in Paesi – come quelli dell’Africa sub-sahariana, del sud-est asiatico, della Russia, della Cina e del Sud America – con alti tassi di infezione da TBC.

Che cos'è la tubercolosi polmonare? 17

Fattori di rischio

I soggetti più a rischio di contrarre la tubercolosi polmonare sono quelli esposti a diversi fattori di rischio. Alcuni di questi fattori di rischio includono paesi con alti tassi di infezione da tubercolosi, vivere in condizioni di grande affollamento e in città, malattie immunitarie esistenti come l’HIV e l’AIDS, esposizione a trattamenti – come la chemioterapia – che indeboliscono il sistema immunitario e cattive condizioni di salute non correlate all’esposizione al batterio della tubercolosi.

Che cos'è la tubercolosi polmonare? 19