10 consigli per una corretta igiene delle mani

Home / Articoli / 10 consigli per una corretta igiene delle mani

10 consigli per una corretta igiene delle mani

Imparare a lavarsi correttamente le mani è un passo essenziale per migliorare la salute e il benessere generale. Ogni giorno entriamo in contatto con molti germi che causano malattie. Solo praticando una corretta igiene delle mani, si possono evitare i batteri che contribuiscono alle malattie. Ma quando bisogna lavarsi e per quanto tempo? Esiste un modo per ricordare ai bambini di lavarsi le mani? E il disinfettante per le mani?

Lavarsi quotidianamente

Il Centers for Disease Control raccomanda di lavarsi le mani dopo una serie di eventi quotidiani, come ad esempio prima e dopo la preparazione dei cibi. I pasti a base di pollo crudo possono causare la salmonella e farvi ammalare. Sciacquatevi le mani prima di ogni pasto, anche se non l’avete cucinato. Dovreste lavarvi le mani anche dopo aver cambiato i pannolini o maneggiato i rifiuti, aver cambiato la lettiera, aver accarezzato gli animali o aver dato loro da mangiare. Se siete malati, lavatevi le mani più spesso del solito.

10 consigli per una corretta igiene delle mani 1

Lavarsi accuratamente

Se vi lavate le mani dopo aver svolto tutte le attività menzionate in precedenza, avrete meno probabilità di diffondere i germi. Se ci si lava le mani per almeno 30 secondi, si elimina la maggior parte dei batteri possibili, compresi quelli che possono far ammalare.

10 consigli per una corretta igiene delle mani 3

Lavaggio corretto delle mani

Bagnare le mani con acqua calda o fredda. Applicate un po’ di sapone e strofinate i palmi e i dorsi delle mani, assicurandovi di togliere lo sporco anche da sotto le unghie. La schiuma deve arrivare fino ai polsi e tra un dito e l’altro. Lavate per almeno venti secondi per eliminare i germi. Poi, con acqua corrente pulita, sciacquate le mani fino a eliminare tutto il sapone. Infine, asciugate le mani all’aria o con un asciugamano pulito.

10 consigli per una corretta igiene delle mani 5

Saponi diversi

Quando si sceglie un detergente per lavarsi le mani, è meglio usare saponi liquidi rispetto a quelli in barrette, perché questi ultimi possono accumulare germi sulla superficie a causa dell’uso da parte di più persone. Il sapone liquido è generalmente più comodo da usare e non può diffondere i germi nello stesso modo. Inoltre, tendono ad avere agenti idratanti che aiutano ad attenuare la secchezza che deriva dal lavaggio delle mani.

10 consigli per una corretta igiene delle mani 7

Igienizzante per mani

Può capitare di trovarsi in un luogo dove non si ha accesso all’acqua corrente o al sapone, come ad esempio in campeggio. In questo caso, pulitevi le mani con un disinfettante con almeno il 60% di alcol. Quando si usa un disinfettante per le mani, strofinarle finché non sono asciutte. Anche se questo metodo non è efficace come il lavaggio con acqua e sapone, aiuta a ridurre il numero di germi fino a quando non ci si può lavare correttamente le mani.

10 consigli per una corretta igiene delle mani 9

Sapone antibatterico

Non ci sono prove che i saponi antibatterici funzionino meglio dei normali saponi per le mani. La Mayo Clinic afferma che l’uso di una quantità eccessiva di sapone antibatterico può rendere più difficile l’uccisione dei batteri, che diventano resistenti alle proprietà antimicrobiche del solvente. Il tipo di sapone più sicuro da usare è il normale sapone per le mani non antibatterico.

10 consigli per una corretta igiene delle mani 11

Insegnare ai bambini una corretta igiene delle mani

Anche se insegnare ai bambini a lavarsi correttamente le mani può essere un po’ faticoso, i benefici a lungo termine ne valgono la pena. Può essere utile fare un gioco per lavarsi le mani o cantare delle canzoni. Cantando Happy Birthday o Twinkle, Twinkle Little Star si può fare in modo che il bambino si lavi le mani per il giusto tempo.

10 consigli per una corretta igiene delle mani 13

Rischi di una scorretta igiene delle mani

Se non ci si lava abbastanza le mani, si corre il rischio di ammalarsi. Potreste contrarre l’influenza o un altro virus. Se si maneggia carne cruda e non ci si lava le mani, il rischio di contrarre un’intossicazione alimentare è elevato. La cosa migliore da fare è assicurarsi di praticare le corrette tecniche di lavaggio delle mani.

10 consigli per una corretta igiene delle mani 15

Lavarsi troppo

È possibile lavarsi troppo le mani. Bisogna fare attenzione alla secchezza e alle screpolature della pelle, oltre che al sanguinamento. Se le mani si screpolano o sanguinano, i germi possono penetrare nell’organismo. È possibile combattere la secchezza della pelle utilizzando una lozione idratante dopo aver lavato le mani. Assicuratevi di lavare le mani solo quando è necessario; non è necessario farlo una dozzina di volte al giorno.

10 consigli per una corretta igiene delle mani 17

Assistenza per il lavaggio delle mani

Se avete domande sul lavaggio corretto delle mani, chiedete al vostro medico. Egli sarà in grado di tranquillizzarvi in merito alle domande che potrebbero sorgere. Se vi ammalate a causa di un lavaggio inadeguato delle mani, prendete un appuntamento per la diagnosi e il trattamento. La maggior parte delle infezioni batteriche e virali guarisce con gli antibiotici.

10 consigli per una corretta igiene delle mani 19