Tutto sulla donazione di organi

Home / Articoli / Anatomia / Tutto sulla donazione di organi

Tutto sulla donazione di organi

Ogni anno aumenta il numero di uomini, donne e bambini che dipendono dalla donazione di organi per la loro sopravvivenza, ma l’offerta di organi disponibili rimane scarsa. Secondo le statistiche federali, ogni giorno negli Stati Uniti muoiono 20 persone in attesa di un trapianto di organi. La maggior parte degli americani è favorevole alla donazione di organi. Tuttavia, solo il 58% di coloro che la sostengono si iscrivono come donatori di organi. Una migliore educazione sui processi coinvolti nella donazione di organi potrebbe incoraggiare un maggior numero di persone a registrarsi.

Che cos’è la donazione di organi?

Le persone possono scegliere di donare i propri organi interni sani, la pelle, le ossa, il midollo osseo e le cornee a un’altra persona, e questa scelta può salvare molte vite. Negli Stati Uniti, le persone possono registrarsi per diventare donatori di organi attraverso il registro del proprio Stato, iscrivendosi online o presso il dipartimento automobilistico. Sebbene la maggior parte delle donazioni di organi avvenga dopo la morte del donatore, alcuni organi e tessuti possono essere donati in vita. Poiché la donazione da vivente è un intervento chirurgico importante, comporta molti fattori fisici, psicologici e finanziari che sia il donatore che il ricevente devono prendere in considerazione.

Tutto sulla donazione di organi 1

Donazioni di organi e tempi di conservazione

Un donatore di organi può scegliere di donare entrambi i reni ed entrambi i polmoni. Può anche donare il cuore, il fegato, l’intestino e il pancreas. Ogni organo donato richiede un metodo di conservazione specifico per mantenerlo vitale dal momento del prelievo fino al trapianto. I cuori e i polmoni hanno la finestra di conservazione più breve, tra le 4 e le 6 ore. I chirurghi possono trapiantare i fegati da 8 a 12 ore dopo il prelievo dal donatore. Il pancreas ha una finestra di conservazione leggermente più ampia, tra le 12 e le 18 ore. I reni hanno la finestra di conservazione più lunga, tra le 24 e le 36 ore.

Tutto sulla donazione di organi 3

Chi può donare gli organi?

Una singola persona può donare fino a otto organi, ma quegli otto organi potrebbero salvare fino a 50 persone. Il donatore stabilisce quali organi desidera donare e ha il diritto di modificare questo elenco in qualsiasi momento. Naturalmente, gli organi devono essere sani per essere donati. Il donatore e gli organi sono sottoposti a una valutazione per determinare quali sono adatti alla donazione. Se una persona ha il cancro, l’HIV o un’infezione attiva, non è un donatore adatto. Per iscriversi alla donazione di organi, una persona deve avere più di 18 anni. In alcuni Stati, i minori di 18 anni possono iscriversi, ma i familiari adulti prenderanno la decisione finale in caso di morte. Alcune persone devono considerare anche le loro convinzioni religiose.

Tutto sulla donazione di organi 5

Miti sulla donazione di organi

In molti Stati, la firma del donatore sulla carta di donazione degli organi non è sufficiente a garantire la donazione degli organi. La maggior parte degli ospedali richiede il consenso dei familiari e chiede l’autorizzazione prima di avviare il processo. Alcuni ritengono che, poiché la richiesta di organi è così elevata, il personale medico potrebbe non impegnarsi più di tanto per salvare un individuo con organi utilizzabili. Un altro mito è che chi si sottopone alla donazione di organi non può avere un servizio funebre a bara aperta a causa dei danni causati dall’espianto degli organi. Gli specialisti della donazione affermano che questo non è vero. L’équipe di trapianto tratta il corpo del donatore con grande cura e rispetto. Gli abiti nascondono le incisioni causate dal prelievo degli organi.

Tutto sulla donazione di organi 7

Organi ad alta richiesta

L’anno scorso i chirurghi hanno trapiantato più di 21.000 reni e 8.000 fegati, una realtà che identifica questi organi come ad alta priorità. Quasi 95.000 persone sono in lista d’attesa per i reni e più di 13.000 sono in attesa di trapianto di fegato. Secondo il CDC, più di 100 milioni di americani convivono con il diabete, che è legato all’insufficienza renale, e 37 milioni hanno una malattia renale cronica che potrebbe portare alla perdita della funzione renale e alla necessità di un trapianto di rene.

Tutto sulla donazione di organi 9

Recupero degli organi donati

Le organizzazioni per il reperimento degli organi (OPO) sono le uniche responsabili del recupero degli organi da donatori deceduti e sono regolamentate a livello federale. Tutti i recuperi di organi devono rispettare i più severi standard medici ed etici. Collaborano con gli ospedali donatori per abbinare donatori e organi per i trapianti. Attualmente ci sono 58 OPO in tutti gli Stati Uniti. Se un donatore designato riceve una diagnosi di perdita irreversibile del flusso sanguigno al cervello, i medici lo dichiarano in morte cerebrale. Il supporto vitale mantiene il corpo in funzione mentre un’infermiera dell’OPO valuta il paziente per determinare se è idoneo dal punto di vista medico alla donazione di organi. Un membro esperto del personale ospedaliero o dell’OPO ottiene quindi il consenso della famiglia.

Tutto sulla donazione di organi 11

Fasi per l’assegnazione degli organi donati

Più di 120.000 persone negli Stati Uniti sono attualmente in lista d’attesa per un trapianto di organi. Gli operatori inseriscono l’altezza, il peso e il gruppo sanguigno del donatore, insieme al codice postale dell’ospedale, nel sistema United Network for Organ Sharing (UNOS) che gestisce la lista d’attesa nazionale per i trapianti e abbina i donatori ai riceventi in attesa. I chirurghi prelevano gli organi del donatore in una sala operatoria dell’ospedale e li inviano agli ospedali per i trapianti dove i candidati sono in attesa. Secondo l’UNOS, il sistema informatico nazionale garantisce una distribuzione etica ed equa. Gli organi disponibili vengono distribuiti in base alla tipizzazione del sangue e dei tessuti, alle dimensioni dell’organo, all’urgenza, al tempo di attesa e alla posizione geografica.

Tutto sulla donazione di organi 13

Equità del sistema UNOS per l’assegnazione degli organi

Nel luglio 2018, sei pazienti hanno fatto causa all’UNOS e alla Rete di approvvigionamento e trapianto di organi perché sostengono che il sistema sia illegale e iniquo. Alcune regioni, come New York e la California, hanno tempi di attesa più lunghi e una domanda più elevata rispetto alle regioni del Midwest e del Sud, dove i tassi di registrazione dei donatori sono più alti. Quando Steve Jobs, il fondatore della Apple, aveva bisogno di un trapianto di fegato, ha comprato una casa a Memphis, TN. Questo gli permise di entrare nella lista d’attesa del Tennessee, che era più corta di quella della California, dove viveva in precedenza. Non era illegale, ma la maggior parte delle persone in attesa di un organo da donare non ha i mezzi finanziari per trasferirsi per aumentare le proprie probabilità. Sebbene la causa sia ancora in corso, nel maggio 2019 l’UNOS ha adottato una nuova politica per la donazione dei fegati. Essa consente di destinare i fegati disponibili ai pazienti più malati che vivono in un raggio di 500 miglia dal donatore deceduto.

Tutto sulla donazione di organi 15

Donatori viventi

Una persona vivente può donare un rene, uno dei due lobi del fegato, un polmone o parte di esso. Il rene è l’organo più donato dai donatori viventi. I medici specialisti in trapianti valutano i donatori, che devono essere fisicamente in forma e in buona salute. Mentre l’età non è un fattore significativo per i donatori deceduti, i donatori viventi dovrebbero avere un’età compresa tra i 18 e i 60 anni. È improbabile che vengano accettate persone affette da diabete, cancro, pressione alta, malattie renali o cardiache.

Tutto sulla donazione di organi 17

Chi paga la donazione di organi?

La donazione di organi non comporta alcun costo per il donatore, il suo patrimonio o i suoi familiari. Tuttavia, la famiglia è responsabile delle cure mediche e delle spese funerarie del donatore. Il ricevente dell’organo paga tutti i costi relativi alla donazione. L’assicurazione privata, Medicare o Medicaid pagano le spese. La vendita di organi o tessuti umani negli Stati Uniti è contraria alla legge federale e chi la viola è soggetto a multe e carcere. Il Congresso ha emanato queste leggi per garantire che gli individui ricchi non ricevano un vantaggio ingiusto nel procurarsi gli organi donati.

Tutto sulla donazione di organi 19