Gli effetti dei disturbi dell’adattamento e delle sindromi di risposta allo stress

Home / Articoli / Gli effetti dei disturbi dell’adattamento e delle sindromi di risposta allo stress

Gli effetti dei disturbi dell’adattamento e delle sindromi da risposta allo stress

Un disturbo dell’adattamento o una sindrome di risposta allo stress è una condizione che si verifica quando una persona ha difficoltà a far fronte a un evento estremamente stressante. Gli esperti usano i due termini in modo intercambiabile, con il disturbo di adattamento che è più comune. Queste condizioni comportano una normale reazione emotiva o comportamentale che si sviluppa in modo più intenso rispetto alla media delle persone. I medici riconoscono condizioni simili da molto tempo, anche se questi termini sono apparsi nei sistemi di classificazione dei disturbi mentali solo circa 30 anni fa.

I sintomi

Molte persone considerano il disturbo di adattamento come una forma più lieve di disturbo d’ansia, disturbo depressivo o PTSD. Il disturbo di adattamento condivide molte caratteristiche con queste condizioni: nervosismo, ansia, sentimenti di disperazione e di mancanza di speranza. I pensieri di suicidio, i comportamenti suicidi e gli atti di autolesionismo sono tutti elementi di spicco tra i soggetti affetti da disturbo dell’adattamento. Nonostante queste somiglianze, il disturbo deriva da un fattore di stress esterno, mentre i disturbi d’ansia e depressivi spesso derivano da fattori scatenanti interni. I sintomi di un disturbo dell’adattamento possono essere acuti o cronici, persistendo per meno di sei mesi o per più tempo.

Gli effetti dei disturbi dell'adattamento e delle sindromi di risposta allo stress 1

Le cause

Il termine “sindrome da risposta allo stress” si applica a questa condizione perché i sintomi derivano dalle normali reazioni allo stress. Tuttavia, nelle persone affette da questo disturbo, queste reazioni sono più intense di quanto dovrebbero essere. La risposta allo stress inizia quando una persona riconosce una possibile minaccia, che può essere un pericolo fisico, come un’auto in arrivo, o più intangibile, come una scadenza incombente. Quando si verifica un evento stressante, l’amigdala del cervello invia un segnale di pericolo all’ipotalamo, che attiva le ghiandole surrenali per pompare adrenalina nel sangue. Questo dà inizio alle numerose reazioni fisiche che fanno parte della risposta allo stress.

Gli effetti dei disturbi dell'adattamento e delle sindromi di risposta allo stress 3

Fattori di stress e di rischio

Le persone che hanno subito un trauma hanno un rischio maggiore di sviluppare un disturbo dell’adattamento, anche se il trauma si è verificato molti anni prima. Qualsiasi evento di natura grave e insolita può essere un fattore scatenante, come la perdita di una persona cara, un’operazione medica, una valutazione negativa o un trasferimento. Uno studio ha rilevato che i fattori di stress più comuni sono i problemi con i genitori e con i coetanei. Gli esperti ritengono che i fattori di stress ricorrenti abbiano maggiori probabilità di causare un disturbo. Ritengono inoltre che la gravità oggettiva di un fattore di stress sia meno importante di come ogni individuo specifico percepisce i propri fattori di stress. Le donne adulte ricevono il doppio delle diagnosi di disturbi dell’adattamento rispetto agli uomini adulti e la ricerca suggerisce che fino al 21% degli adulti presenta uno di questi disturbi.

Gli effetti dei disturbi dell'adattamento e delle sindromi di risposta allo stress 5

Tipi

Il DSM-5 elenca sei disturbi dell’adattamento, ciascuno con effetti unici. Queste categorie sono:

  • Con ansia: Prevalgono la preoccupazione, la sensazione di essere sopraffatti e il nervosismo.
  • Con umore depresso: Prevalgono tristezza, disperazione e mancanza di piacere.
  • Con ansia e depressione miste: L’individuo sperimenta una combinazione di sintomi di ansia e depressione.
  • Con disturbi della condotta: I problemi comportamentali e l’imprudenza sono i più comuni.
  • Con disturbi misti delle emozioni e della condotta: I sintomi mostrano una combinazione di depressione, ansia e problemi comportamentali.
  • Non specificato

Gli effetti dei disturbi dell'adattamento e delle sindromi di risposta allo stress 7

Ideazione

Sebbene i segni e i sintomi dei disturbi dell’adattamento siano ampi e vari, un effetto comune è l’ideazione suicida o i pensieri suicidi. L’ideazione sembra colpire la maggior parte dei soggetti affetti dal disturbo, indipendentemente dall’età o dalla causa scatenante. Fino a un quinto degli adolescenti vittime di suicidio può presentare disturbi dell’adattamento. Diversi studi suggeriscono che una percentuale simile di adulti con disturbi dell’adattamento tenta il suicidio. Il tasso esatto sembra essere inferiore a quello della depressione maggiore, ma è comunque abbastanza significativo da giustificare un intervento.

Gli effetti dei disturbi dell'adattamento e delle sindromi di risposta allo stress 9

Diagnosi

Poiché il disturbo dell’adattamento e la sindrome da risposta allo stress compaiono nel DSM-5 e nell’ICD-11, esistono metodi ufficiali per la diagnosi. I medici devono identificare un fattore di stress e il modo in cui la sua rimozione influisce sul paziente. Questo diventa significativamente più difficile con i fattori di stress a lungo termine, perché l’esposizione provoca disturbi dell’adattamento, disturbo depressivo maggiore e disturbo d’ansia generalizzato. Una parte importante della diagnosi di disturbo dell’adattamento è l’esclusione di queste condizioni simili. Inoltre, i sintomi devono essere significativamente più intensi di quelli che fanno parte del normale processo di elaborazione del lutto o della risposta allo stress, che sono reazioni molto variabili.

Gli effetti dei disturbi dell'adattamento e delle sindromi di risposta allo stress 11

Cercare un trattamento

La ricerca sul modo migliore di trattare le persone con disturbi dell’adattamento è scarsa. In molti casi, i disturbi sono autolimitanti e si risolvono da soli nel giro di qualche mese o di qualche anno. Tuttavia, tra il 20 e il 50% delle persone con un disturbo dell’adattamento riceve una diagnosi per una condizione psichiatrica più grave. Questo, insieme alla frequenza delle idee di suicidio, rende fondamentale un trattamento adeguato.

Gli effetti dei disturbi dell'adattamento e delle sindromi di risposta allo stress 13

Ricevere un trattamento

Nel trattamento dei disturbi dell’adattamento, l’obiettivo principale è alleviare i sintomi e aiutare l’individuo a tornare a un livello di funzionamento sano. Diverse terapie possono rivelarsi efficaci per ogni persona, quindi è importante trovare un trattamento che si adatti alle sue esigenze. Le opzioni comprendono la psicoterapia, la terapia comportamentale, la terapia familiare e i gruppi di auto-aiuto. Gli obiettivi della terapia includono la formazione di solide strutture di supporto e lo sviluppo di tecniche di rilassamento che consentano ai pazienti di gestire i fattori di stress e di imparare a evitare quelli che potrebbero presentarsi in futuro.

Gli effetti dei disturbi dell'adattamento e delle sindromi di risposta allo stress 15

Aiuto a casa

Oltre all’aiuto professionale, le famiglie e gli amici possono fornire sostegno alle persone con disturbi dell’adattamento. Il sistema di supporto può incoraggiare la condivisione delle emozioni e rafforzare la comprensione e la legittimazione dei sentimenti della persona. Una parte importante della costruzione di una struttura di supporto efficace è assicurarsi che la persona abbia hobby o attività che le piacciono. Questi interessi possono fornire momenti di sollievo durante i periodi di stress, ansia e depressione.

Gli effetti dei disturbi dell'adattamento e delle sindromi di risposta allo stress 17

Critiche

Nel corso degli anni, alcuni professionisti hanno criticato i disturbi dell’adattamento e la loro classificazione. In generale, questi individui trovano da ridire sulla mancanza di sintomi specifici, così come sui pochi collegamenti con i fattori ambientali. Poiché le ricerche su questi disturbi sono meno numerose, alcuni ritengono che le classificazioni siano troppo vaghe. Tuttavia, i sostenitori della classificazione del DSM-5 ritengono che essa serva a molti scopi utili. Tra questi, fornisce una diagnosi temporanea e non stigmatizzante per le persone che necessitano di un trattamento per i sintomi depressivi e ansiosi.

Gli effetti dei disturbi dell'adattamento e delle sindromi di risposta allo stress 19