10 alimenti per migliorare la sindrome da fatica cronica

Home / Articoli / Cibo / Alimentazione / 10 alimenti per migliorare la sindrome da fatica cronica

10 alimenti per migliorare la sindrome da stanchezza cronica

La stanchezza cronica si manifesta quando ci si sente costantemente stanchi senza un motivo apparentemente ovvio. Uno degli elementi che possono contribuire alla stanchezza cronica sono le abitudini alimentari. Avete presente la sensazione che si prova quando si è appena finito di mangiare un pasto abbondante? Vi sentite molto stanchi e l’unica cosa che volete fare è sdraiarvi. Questo accade perché i pasti abbondanti allontanano il sangue dagli arti e dal cervello e lo dirigono verso lo stomaco e l’intestino. Si tratta di un fenomeno naturale, perché aiuta a digerire meglio il cibo, ma fa anche sentire stanchi. Un altro motivo può essere l’improvviso aumento dei livelli di zucchero nel sangue che segue certi pasti.

Cavolo

Il cavolo riccio è un’ottima scelta per chi soffre di stanchezza cronica, perché può mantenere l’idratazione. Questo perché contiene una buona quantità di acqua. Potete mangiarne spesso piccole quantità senza preoccuparvi di sentirvi stanchi dopo un pasto. È anche ricco di vitamina C, vitamina K, vitamina A e altri nutrienti utili a mantenere il corpo sano e forte. È anche molto utile per migliorare la carenza di vitamina C. La carenza di vitamina C è una malattia grave che può far sanguinare le gengive. Quindi, una buona idea per evitare che ciò accada è quella di mangiare diversi alimenti con un’elevata quantità di vitamina C, come il cavolo.

10 alimenti per migliorare la sindrome da fatica cronica 1

Latte di cocco

Il latte di cocco può essere utile per trattare la stanchezza, poiché contiene elevate quantità di elettroliti, sostanze nutritive e minerali. Questo vi aiuterà a mantenere un corpo sano ed energico.
Può anche aiutare a mantenere un volume di sangue decente, a mantenere il cuore in salute, a mantenere il corpo idratato in condizioni climatiche molto calde e a prevenire disturbi di stomaco come la diarrea.
Può anche fornire al cervello l’energia di cui ha bisogno senza complessi processi digestivi. Si tratta quindi di una fonte di energia molto efficiente per il cervello, senza doverci preoccupare di eventuali disturbi gastrici. Il latte di cocco migliora le difese immunitarie e protegge dalle malattie.

10 alimenti per migliorare la sindrome da fatica cronica 3

Semi di lino

I semi di lino si trovano in molti alimenti diversi, come cracker, waffle, farina d’avena e molti altri. Possono migliorare la stanchezza cronica e in generale fanno molto bene all’organismo. Contiene un’elevata quantità di fibre che possono migliorare la digestione e far sentire sazi dopo un pasto. Questo impedisce di abbuffarsi. Inoltre, aiuta a mantenere bassi gli zuccheri nel sangue. Contiene molti lignani, antiossidanti che migliorano la digestione, la salute del colon e riducono il tasso di cancro al colon. Contiene anche acidi grassi omega 3 che riducono l’infiammazione in quanto possono ridurre i livelli di agenti pro-infiammatori.

10 alimenti per migliorare la sindrome da fatica cronica 5

Proteine animali

Esistono diverse fonti di proteine animali, tra cui carne cotta, pollo, pesce, uova e latte. Le proteine animali sono molto importanti per chi soffre di stanchezza cronica e si sente sempre stanco. Esse contengono infatti gli aminoacidi di cui il corpo ha bisogno per mantenersi in salute. Sono inoltre importanti per costruire i muscoli e mantenerli forti e sani. Le proteine animali possono anche aiutare a mantenere stabili gli zuccheri nel sangue. Vi aiuterà a smettere di preoccuparvi della glicemia alta e della stanchezza che ne deriva. Migliorano il modo in cui il corpo assorbe il cibo. Nonostante i suoi numerosi benefici, l’eccesso di carne rossa può essere dannoso per la salute. Assicuratevi quindi di farlo con moderazione.

10 alimenti per migliorare la sindrome da fatica cronica 7

Latte di mandorla

Il latte di mandorla non influisce molto sui livelli di zucchero nel sangue perché contiene una percentuale minima di carboidrati. Per questo motivo si dice che ha un basso indice glicemico. Possiede anche alcune fibre, quindi è ottimo per migliorare la digestione e aumentare l’assorbimento degli alimenti da parte dell’organismo. Il lattosio non fa parte degli ingredienti del latte di mandorla, quindi si può bere anche se si è intolleranti al lattosio. Di solito il sapore è migliore di quello del latte vaccino, quindi questo è un altro motivo per provarlo.

10 alimenti per migliorare la sindrome da fatica cronica 9

Patate dolci

Le patate dolci non hanno solo un buon sapore, ma sono davvero salutari e possono migliorare la vostra salute. Si possono mangiare in molti modi: arrosto, in purea, al vapore, al forno o alla griglia. Le patate dolci sono un ottimo dessert perché, anche se hanno un sapore dolce, non aumentano i livelli di zucchero nel sangue come altri dolci che contengono zuccheri artificiali. Questo vi aiuterà a rimanere energici dopo il pasto.

10 alimenti per migliorare la sindrome da fatica cronica 11

Cacao

Il cacao è ottimo per trattare la stanchezza perché contiene elevate quantità di magnesio. Contiene fibre che possono migliorare la digestione, aumentare l’assorbimento degli alimenti e migliorare gli enzimi digestivi. Può anche migliorare il metabolismo perché riduce l’ormone dello stress “cortisolo” e migliora l’attività dei microbi intestinali. È un potente antinfiammatorio e antiossidante che può ridurre il rischio di ictus, coaguli di sangue e migliorare la circolazione. Può migliorare l’umore, quindi provate a bere una tazza di cacao crudo al giorno e godetevi un sapore dolce e una grande salute.

10 alimenti per migliorare la sindrome da fatica cronica 13

Mirtilli

I mirtilli sono ottimi per migliorare la digestione e proteggere da alcune condizioni come la stitichezza, poiché contengono fibre. Contengono inoltre vitamine, sodio, rame e acidi che migliorano la digestione stimolando i succhi gastrici. Contiene anche antocianina, vitamina C, vitamina B e altri componenti antiossidanti. Il corpo ha bisogno di quantità adeguate di vitamina C per produrre una proteina chiamata collagene. Il collagene è una parte importante di molti tessuti del corpo, tra cui le pareti dei vasi sanguigni e la pelle.

10 alimenti per migliorare la sindrome da fatica cronica 15

Quinoa

La quinoa contiene un’elevata quantità di fibre, molto importanti per una corretta digestione. Le sue fibre solubili possono contribuire a ridurre i livelli di zucchero nel sangue dopo un pasto e a far sentire la sazietà molto più velocemente. È ricca di aminoacidi. La particolarità della quinoa è che contiene aminoacidi essenziali. Gli aminoacidi essenziali sono aminoacidi che il corpo non è in grado di produrre da solo, quindi è necessario mangiare alimenti che li contengono. La quinoa è priva di glutine, quindi è perfetta per le persone intolleranti al glutine. Il suo consumo può migliorare il valore nutrizionale degli alimenti, poiché contiene molti antiossidanti.

10 alimenti per migliorare la sindrome da fatica cronica 17

Semi di chia

I semi di chia contengono un’elevata quantità di acqua, quindi proteggono dalla disidratazione. Contengono inoltre un’elevata quantità di proteine rispetto ad altri vegetali. Le proteine sono molto importanti per la costruzione del corpo in generale e soprattutto per la costruzione dei muscoli. Contengono una discreta quantità di acidi grassi omega-3 che riducono l’infiammazione in quanto possono ridurre i livelli di agenti pro-infiammatori.

10 alimenti per migliorare la sindrome da fatica cronica 19