Gli alimenti che scatenano la gotta e come prevenire le infiammazioni

Home / Articoli / Gli alimenti che scatenano la gotta e come prevenire le infiammazioni

Cibi che scatenano la gotta e come prevenire le infiammazioni

La gotta è una patologia artritica che provoca forti dolori alle articolazioni; le riacutizzazioni si verificano in modo imprevedibile e con frequenza variabile, a partire da un eccesso di acido urico nel sangue. In condizioni normali, l’organismo scioglie l’acido urico e lo elimina attraverso i reni e la minzione. Gli alimenti scatenanti inducono l’acido urico in eccesso ad accumularsi e a cristallizzarsi nelle articolazioni. Le persone inclini alla gotta dovrebbero evitare o ridurre al minimo determinati alimenti per ridurre le riacutizzazioni.

Carne rossa

Alcune carni sono ricche di purine. L’organismo scompone le purine in acido urico, ma una quantità eccessiva può entrare nel flusso sanguigno e causare attacchi di gotta. La carne rossa ha un contenuto di purine superiore a quello della carne bianca, ma tra le carni rosse l’agnello è quella più problematica. Le persone che cercano di evitare la comparsa della gotta dovrebbero cercare di non consumare troppa carne di manzo o di maiale, limitare i pasti con questi alimenti al massimo tre volte alla settimana. Chi consuma agnello dovrebbe scegliere le costolette invece della carne della gamba.

Gli alimenti che scatenano la gotta e come prevenire le infiammazioni 1

Il pesce

Alcuni pesci sono ricchi di purine e le persone affette da gotta dovrebbero evitarli Frutti dimareproblematici tra questi, aringhe, tonno, sgombri, sardine e acciughe. Il salmone è una buona alternativa a basso contenuto di purine che, con moderazione, è generalmente considerata sicura per le persone affette da gotta. Le persone affette da gotta dovrebbero mangiare pesce non più di due volte alla settimana.

Gli alimenti che scatenano la gotta e come prevenire le infiammazioni 3

Selvaggina

Le persone inclini alla gotta dovrebbero evitare carne di selvaggina soprattutto il coniglio, la selvaggina, la quaglia, il fagiano e l’oca. Come il manzo, il maiale e l’agnello, questi animali hanno un elevato contenuto di purine che aumenta il rischio di attacchi di gotta. Gli esperti raccomandano invece le carni bianche, che molti considerano sicure se consumate in quantità moderate e abbinate a molte verdure.

Gli alimenti che scatenano la gotta e come prevenire le infiammazioni 5

Capesante

Gli operatori sanitari incoraggiano le persone affette da gotta a evitare i frutti di mare come capesante . Altri pesci ad alto contenuto di purine sono i crostacei, le sardine, le aringhe, le acciughe, il merluzzo, la trota e l’eglefino. Le opzioni migliori sono l’aragosta, i gamberi, il salmone e il granchio, che hanno un contenuto di purine inferiore. L’assunzione totale di frutti di mare non dovrebbe superare i sei-otto etti al giorno. Le persone affette da gotta possono gustare occasionalmente le capesante, ma dovrebbero optare per una prelibatezza meno problematica se le crisi aumentano.

Gli alimenti che scatenano la gotta e come prevenire le infiammazioni 7

Carni d’organo

Negli ultimi anni si è discusso dei benefici delle carni degli organi per la salute generale, ma queste parti dell’animale sono non raccomandato per le persone con la gotta . È meglio eliminare lingua, fegato, cervello, reni e animelle per ridurre al minimo gli attacchi di gotta.

Gli alimenti che scatenano la gotta e come prevenire le infiammazioni 9

La birra

Le persone affette da gotta dovrebbero evitare di bere birra . La scomposizione della birra nell’organismo provoca un aumento dei livelli di acido urico. Inoltre, la birra disidrata l’organismo e rallenta l’eliminazione dell’acido urico. La maggior parte degli esperti suggerisce alle persone affette da gotta di evitare l’alcol quando possibile, ma un bicchiere di vino occasionale va generalmente bene.

Gli alimenti che scatenano la gotta e come prevenire le infiammazioni 11

Bevande zuccherate

Le bevande dolci di solito contengono molto sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio , che possono stimolare la produzione di acido urico e aumentare il rischio di attacchi di gotta. Succhi di frutta freschi e tisane sono alternative più salutari alle bevande alla frutta e alle bibite gassate confezionate. Per prevenire gli attacchi di gotta è bene evitare tutti gli alimenti che contengono sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio.

Gli alimenti che scatenano la gotta e come prevenire le infiammazioni 13

Alcune verdure

Sebbene gli esperti raccomandino alle persone affette da gotta una dieta ricca di verdure, alcuni prodotti sono ricchi di purine, compresi gli asparagi funghi, piselli, spinaci e cavolfiori. Il consumo di questi ortaggi potrebbe non scatenare un attacco con la stessa facilità di altri alimenti problematici; tuttavia, i medici potrebbero consigliare di evitarli, così come le fave secche e i semi di ceci, per precauzione.

Gli alimenti che scatenano la gotta e come prevenire le infiammazioni 15

Alcuni frutti

Come le bevande contenenti fruttosio, alcuni frutti innescano una maggiore produzione di acido urico. Datteri, prugne, litchi, prugne e pere fanno parte dell’elenco dei frutti da evitare. Tuttavia, gli esperti suggeriscono che, come nel caso delle verdure ad alto contenuto di purina, la maggior parte delle persone soggette alla gotta può consumarli con moderazione, a patto che si faccia attenzione ad evitare altri alimenti ricchi di purina e fruttosio nella stessa giornata. Se dovessero causare problemi, è meglio evitare questi frutti in futuro.

Gli alimenti che scatenano la gotta e come prevenire le infiammazioni 17

Prodotti lattiero-caseari ad alto contenuto di grassi

Esistono prove contrastanti per quanto riguarda come influiscono i latticini persone soggette ad attacchi di gotta. La maggior parte degli studi dimostra che mangiare più formaggio, yogurt e gelato può ridurre il rischio di gotta. Tuttavia, un eccesso di prodotti lattiero-caseari ad alto contenuto di grassi può causare diversi problemi e contribuire a scatenare la gotta.

Gli alimenti che scatenano la gotta e come prevenire le infiammazioni 19

Prevenire la gotta con la perdita di peso

Oltre a evitare gli alimenti problematici, ci sono anche molti accorgimenti che le persone affette o predisposte alla gotta possono adottare per ridurre le probabilità di insorgenza della malattia. L’acido urico viene eliminato attraverso i reni e il sovrappeso o l’obesità aumentano il rischio di gotta diminuisce la loro funzionalità ed efficienza . Il principale responsabile è il grasso della pancia. Non si tratta del grasso che si trova direttamente sotto la pelle, ma di quello viscerale che avvolge gli organi. Il grasso viscerale rilascia sostanze chimiche che promuovono l’infiammazione sistemica e porta a malattie metaboliche correlate, tra cui la resistenza all’insulina. La perdita di peso riduce l’infiammazione e il rischio di attacchi di gotta.

Gli alimenti che scatenano la gotta e come prevenire le infiammazioni 21

I carboidrati complessi possono tenere lontana la gotta

I carboidrati complessi possono ridurre le crisi di gotta, ma dipende dalla loro forma. Il fruttosio è un tipo di zucchero presente nel miele e nella frutta. La sua scomposizione aumenta quasi immediatamente i livelli di purina nel siero e il rischio di un attacco di gotta. La frutta, i cereali integrali e le verdure sono carboidrati complessi ottimi per gestire la gotta perché vengono digeriti lentamente. Sebbene la frutta fresca sia benefica, le persone affette da gotta devono limitare o evitare i succhi di frutta naturalmente dolci con le loro alte concentrazioni di fruttosio.

Gli alimenti che scatenano la gotta e come prevenire le infiammazioni 23

Attenuare le crisi di gotta con l’idratazione

L’idratazione è il mezzo più immediato per gestire la gotta. L’iperuricemia si verifica quando la il sangue ha troppo acido urico . Diverse condizioni e circostanze possono causarla, tra cui malattie e farmaci. Bere acqua diluisce i livelli di acido urico nel sangue e lava gli organi. Più acqua si consuma, più acido urico viene espulso, diminuendo il rischio di cristalli di urato nelle articolazioni.

Gli alimenti che scatenano la gotta e come prevenire le infiammazioni 25

I grassi sani possono ridurre i sintomi della gotta

Alcuni grassi sani riducono il numero di riacutizzazioni. Gli acidi grassi polinsaturi Omega-3 sono grassi essenziali che l’uomo deve consumare perché l’organismo non è in grado di produrli da solo. A volte i farmaci per la gotta gestiscono la malattia ma non riducono gli attacchi di gotta ricorrenti. Gli omega-3 sono noti antinfiammatori, utili anche per gestire altre patologie artritiche. Tuttavia, non tutte le fonti sono altrettanto efficaci. Due o più porzioni di pesce d’acqua fredda, come lo sgombro o il salmone, sono sono più efficaci nel ridurre gli attacchi di gotta ricorrenti – di almeno il 33% rispetto agli integratori di olio di pesce.

Gli alimenti che scatenano la gotta e come prevenire le infiammazioni 27

Consumare proteine magre per prevenire gli attacchi di gotta

Una delle chiavi per gestire la gotta è scegliere proteine a basso contenuto di purine, poiché queste ultime possono aumentare l’acido urico e scatenare le crisi di gotta. La carne di manzo, i crostacei e la carne d’organo presentano alti livelli di purine, mentre uova, noci, semi e tofu sono scelte più sicure. Un tempo i medici pensavano che anche il latte fosse un pericolo. Ma si è scoperto che bassi livelli di vitamina D sono collegati all’iperuricemia. Integrare il latte, il formaggio e lo yogurt a basso contenuto di grassi riducono il rischio di attacchi di gotta .

Gli alimenti che scatenano la gotta e come prevenire le infiammazioni 29