Cause comuni e non comuni del respiro affannoso

Home / Articoli / Cause comuni e non comuni del respiro affannoso

Cause comuni e non comuni del respiro sibilante

Il respiro sibilante è un fastidioso sintomo respiratorio con molte possibili cause.Descritto come un fischio acuto e frastagliato, il respiro sibilante rende difficile respirare profondamente, creando ansia e peggiorando la situazione. Sebbene possa spaventare, il respiro sibilante ha di solito una spiegazione semplice.

Allergie

La forfora degli animali domestici, il polline e persino alcuni insetti possono scatenare il respiro affannoso indotto dall’allergia. Quando queste particelle vengono trasportate dalla vento, possono insediarsi nel naso e nella bocca . Quando il corpo le rileva, invia istamine per combattere gli allergeni. Questo processo aumenta l’infiammazione dei bronchi, che provoca mancanza di respiro e respiro affannoso, oltre a tosse e starnuti.

Cause comuni e non comuni del respiro affannoso 1

Bronchiolite

La bronchiolite è un’infezione polmonare virale nei bambini che causa congestione delle piccole vie aeree o dei bronchioli . All’inizio, la bronchiolite è causa di soffocamento o naso che cola, proprio come un raffreddore. Nel corso di sette o più giorni, emergono sintomi che richiedono cure mediche. Tra questi, l’impossibilità di mangiare e bere a causa di una respirazione profondamente affannosa e di un rantolo udibile durante l’espirazione.

Cause comuni e non comuni del respiro affannoso 3

Gravidanza

Le fluttuazioni ormonali possono causare infiammazioni in i seni paranasali e i polmoni nelle donne incinte con asma. Gli studi dimostrano che i cambiamenti ormonali possono disturbare le vie respiratorie e causare una risposta infiammatoria nei polmoni . Ma quando sono più irregolari, come accade durante la gravidanza, la capacità dei polmoni di ossigenarsi è influenzata negativamente, con conseguente mancanza di respiro e respiro affannoso.

Cause comuni e non comuni del respiro affannoso 5

Malattia da reflusso gastroesofageo

La malattia da reflusso gastroesofageo o GERD causa o esacerba i problemi respiratori. Quando l’acido risale verso l’esofago questo provoca irritazione, dolore, tosse e respiro sibilante. Nelle persone affette da asma, i ricercatori ritengono che l’acido crei un’ipersensibilità bronchiale agli stimoli e difficoltà respiratorie perché innesca il nervo vago.

Cause comuni e non comuni del respiro affannoso 7

Apnea ostruttiva del sonno

Le persone affette da apnea ostruttiva del sonno tendono ad avere più reflusso acido gastroesofageo della media, con conseguente infiammazione cronica del palato molle . Questo provoca un edema nell’ugola, il tessuto a forma di goccia nella parte posteriore della gola, aumentando la produzione di muco. La ricerca ha inoltre rilevato che i soggetti affetti da apnea ostruttiva presentano un eccesso di muco, che genera tosse più umida e respiro sibilante.

Cause comuni e non comuni del respiro affannoso 9

Enfisema

L’enfisema è una malattia spesso associata al fumo, ma che può colpire chiunque inali sostanze irritanti, come prodotti chimici o inquinamento. Gli alveoli – le sacche d’aria che ossigenano i polmoni – sono inondati di sangue sono indeboliti e rotti nelle persone affette da enfisema . I polmoni si irrigidiscono e i bronchioli si restringono, rendendo difficile la respirazione durante le attività più banali. Questo può portare a un affanno persistente.

Cause comuni e non comuni del respiro affannoso 11

Asma cardiaco

A differenza dell’asma normale, che è una condizione cronica che restringe le vie aeree, l’asma cardiaca è un sintomo di insufficienza cardiaca. La tosse e il respiro affannoso si sviluppano a causa di liquido nei polmoni, una condizione chiamata edema polmonare che provoca anche mancanza di respiro. L’asma cardiaca richiede un’attenzione medica immediata e l’uso di farmaci tradizionali per il trattamento dell’asma peggiora la condizione.

Cause comuni e non comuni del respiro affannoso 13

Complicazione della cianosi

La cianosi è la colorazione bluastra di dita, labbra, piedi e pelle . La cianosi è causata da una mancanza di sangue ossigenato verso o dal cuore e richiede un intervento medico immediato. Oltre al respiro affannoso, i soggetti affetti da cianosi possono avvertire crepitazione, un caratteristico suono di crepitio o di scatto durante l’inspirazione, e possono perdere conoscenza.

Cause comuni e non comuni del respiro affannoso 15

Trattamento

Dopo aver confermato la diagnosi con radiografie, esami del sangue e della funzionalità polmonare, il trattamento del respiro sibilante è dettato dalla malattia di base. Il medico deve risolvere due problemi fondamentali: l’infiammazione delle vie aeree e la difficoltà respiratoria. I broncodilatatori prescritti forniscono sollievo calmare l’infiammazione riaprire le vie respiratorie mentre i corticosteroidi riducono il muco in eccesso.

Cause comuni e non comuni del respiro affannoso 17

Rimedi naturali

Spesso le persone che soffrono di respiro sibilante sperimentano rimedi casalinghi. Lo zenzero è un elemento fondamentale delle medicine tradizionali e ha alle spalle numerose ricerche. Il suo principio attivo, il gingerolo, rilassa i muscoli delle vie aeree entro un paio di minuti dall’ingestione. È inoltre dimostrato che le persone che consumano regolarmente frutta, verdura e acidi grassi omega presentano un minor numero di infiammazioni legate all’asma. Le vitamine C ed E sono particolarmente indicate per aiutare l’organismo ad affrontare gli effetti delle allergie e dello stress ossidativo.

Cause comuni e non comuni del respiro affannoso 19