10 sintomi dell’anchilostoma

Home / Articoli / 10 sintomi dell’anchilostoma

10 sintomi dell’anchilostoma

L’anchilostoma è un parassita che colpisce i polmoni e l’intestino di uomini e animali. Le due specie più importanti che colpiscono l’uomo sono Necator americanus e Ancylostoma duodenale. Gli anchilostomi vengono trasferiti attraverso le feci infette; quindi, se una persona infetta da un parassita defeca tra i cespugli, in un giardino o in un campo, le uova vengono depositate nel terreno di quell’area. Quando un’altra persona cammina a piedi nudi nel terreno contaminato, le larve possono penetrare nella sua pelle. In alcune regioni, le feci umane vengono utilizzate come fertilizzante. Questo aumenta il rischio di contaminazione in quelle aree. L’anchilostoma è più diffuso nei Paesi in via di sviluppo, nei tropici e nei subtropici, dove le condizioni igieniche sono scarse.

Eruzione cutanea

Nel punto di penetrazione nella pelle, una persona può sviluppare un’eruzione cutanea pruriginosa dovuta a una reazione allergica al parassita. Quando il verme penetra nella pelle, espelle un enzima che rompe le cellule della pelle, permettendogli di passare attraverso gli strati spessi della pelle. Il più delle volte l’anchilostoma entra nella pelle attraverso il piede di una persona che cammina a piedi nudi in un’area contaminata. È possibile prevenire questo fenomeno evitando di camminare a piedi nudi all’aperto, soprattutto nelle zone in cui l’anchilostoma è comune. Subito dopo essere entrate nel corpo, le larve passano nel flusso sanguigno e si dirigono verso i polmoni. Questo processo dura circa dieci giorni dopo l’infezione.

10 sintomi dell'anchilostoma 1

Tosse

Quando le larve si spostano nei polmoni, penetrano negli alveoli causando una lieve alveolite (infiammazione degli alveoli polmonari). La maggior parte delle persone infette non manifesta sintomi a questo punto, ma alcune possono sviluppare tosse, mal di gola e febbre. Le larve risalgono le vie respiratorie, vengono tossite e poi inghiottite, scendendo lungo il tratto digestivo fino a raggiungere l’intestino.

10 sintomi dell'anchilostoma 3

Diarrea

La diarrea può comparire nei primi giorni di infezione. Tuttavia, è più comune dopo tre settimane, quando l’anchilostoma raggiunge l’intestino tenue, dove si stabilisce. Quando l’anchilostoma entra nell’intestino tenue, utilizza denti frastagliati per agganciarsi al tessuto intestinale. Lì inizia a succhiare il sangue e a deporre le uova.

10 sintomi dell'anchilostoma 5

Anemia

L’anchilostoma si nutre del sangue umano dall’interno dell’intestino. La malattia classica da anchilostoma è caratterizzata da una perdita di sangue che porta a una carenza di ferro e alla malnutrizione. Quando i bambini vengono infettati dall’anchilostoma e contraggono un caso grave di anchilostoma, possono subire ritardi nello sviluppo fisico e cognitivo a causa dell’anemia. Un’anemia grave può persino portare a un’insufficienza cardiaca.

10 sintomi dell'anchilostoma 7

Crampi

Vivere con un parassita nell’intestino è certamente fastidioso. Molti casi di anchilostomiasi sono stati segnalati con crampi al 21° giorno di infezione. La maggior parte delle persone affette da anchilostoma è asintomatica. Solo una piccola percentuale di persone affette da anchilostoma riferisce sintomi gastrointestinali gravi.

10 sintomi dell'anchilostoma 9

Nausea

La gravità degli effetti collaterali varia da persona a persona. La nausea e gli altri sintomi gastrointestinali sono più frequenti tra la terza e la decima settimana. Pochi soggetti possono manifestare sintomi prolungati e molti non ne manifestano affatto.

10 sintomi dell'anchilostoma 11

Febbre

La febbre è un sintomo generale che si riscontra in molte malattie e infezioni diverse: è un segno che il corpo sta cercando di combattere gli invasori estranei. La febbre si verifica più comunemente durante la fase in cui le larve si muovono attraverso il tratto respiratorio.

10 sintomi dell'anchilostoma 13

Feci sanguinolente

Nei casi gravi di anchilostoma, una persona infetta può presentare feci sanguinolente o diarrea. In un caso di studio, un uomo di 33 anni, altrimenti sano, che aveva viaggiato in Myanmar dalla Francia nel 2014, è tornato con una serie di sintomi tra cui vomito, dispnea, diarrea sanguinolenta e perdita di peso. Era stato infettato da un anchilostoma dopo essersi seduto in un parco pubblico di Yangon.

10 sintomi dell'anchilostoma 15

Perdita di appetito

Quando una persona soffre di diarrea, nausea e crampi a causa di un anchilostoma, molto probabilmente non ha appetito. In alcune persone questo può portare a una sostanziale perdita di peso. Questo sintomo, insieme all’anemia, può rendere una persona estremamente affaticata, incidendo in modo significativo sulle sue attività quotidiane.

10 sintomi dell'anchilostoma 17

Coliche o pianto eccessivo nei bambini

Quando un neonato ha un anchilostoma, può essere difficile da identificare. Se un bambino sembra a disagio a causa di problemi gastrointestinali e si trova in un paese in via di sviluppo dove gli anchilostomi sono comuni, questa potrebbe essere la causa. La valutazione delle feci può determinare la diagnosi. Le feci di una persona infetta contengono centinaia o migliaia di uova, soprattutto dopo la terza settimana di infezione.

10 sintomi dell'anchilostoma 19