Sintomi, cause e trattamenti dell’artrite reattiva

Home / Articoli / Sintomi, cause e trattamenti dell’artrite reattiva

Sintomi, cause e trattamenti dell’artrite reattiva

Un dolore improvviso accompagnato da gonfiore e arrossamento di una o più articolazioni può indicare un’artrite reattiva. Questa condizione infiammatoria colpisce più spesso le ginocchia, le dita dei piedi, le anche e le caviglie. Nella maggior parte dei casi i sintomi sono causati da un’infezione. La buona notizia è che esistono trattamenti efficaci per l’artrite reattiva e che, se affrontati correttamente, molte persone non hanno effetti collaterali a lungo termine.

Il dolore

Il sintomo più evidente dell’artrite reattiva è il dolore che compare nelle articolazioni colpite. Il dolore compare di solito all’improvviso, ma può anche comparire gradualmente. Il più delle volte il disagio si sviluppa nelle articolazioni di ginocchia, piedi, dita dei piedi, fianchi e caviglie. Il dolore può rendere difficile la deambulazione e può causare altre complicazioni. Alcune persone avvertono anche un dolore che interessa il tratto genitale, causando così dolore durante la minzione. In alcuni casi possono essere presenti perdite. Contattare il medico se si nota un dolore che dura a lungo

Sintomi, cause e trattamenti dell'artrite reattiva 1

Gonfiore

Il gonfiore è un problema che molti pazienti affetti da artrite devono affrontare quotidianamente. Il lato positivo è che il gonfiore è facilmente trattabile e di solito non causa complicazioni importanti. Per gonfiore si intende l’ingrossamento delle articolazioni in seguito a infiammazione o irritazione. Spesso è seguito da altri sintomi, come il dolore o l’arrossamento, o si manifesta insieme ad essi. L’artrite reattiva può colpire chiunque abbia un’età compresa tra i 20 e i 50 anni e, in casi insoliti, anche persone al di fuori di questa fascia. La maggior parte degli attacchi di artrite reattiva dura poco

Sintomi, cause e trattamenti dell'artrite reattiva 3

Rigidità

La rigidità è un’indicazione comune del fatto che qualcosa non va nelle articolazioni. Le articolazioni sane consentono un movimento fluido e costante, caratterizzato da un’ampia gamma di movimenti. La rigidità si verifica quando le articolazioni sono compromesse e di conseguenza il movimento risulta più limitato. Spesso la rigidità è accompagnata da altri sintomi, come dolore e gonfiore. In rari casi, si possono notare anche infiammazioni e irritazioni agli occhi o eruzioni cutanee squamose sulle mani. Fortunatamente, esiste una pletora di farmaci da banco e da prescrizione che possono aiutare a trattare i sintomi.

Sintomi, cause e trattamenti dell'artrite reattiva 5

Infezione nel corpo

Le infezioni che colpiscono l’organismo e il sistema immunitario sono di gran lunga la causa più critica dell’artrite reattiva. È essenziale capire che questa condizione non è causata da un’infezione delle articolazioni in sé, ma si sviluppa piuttosto come reazione a un’infezione in un altro punto del corpo. L’artrite reattiva, proprio come indica il suo nome, tende a prodursi rapidamente nelle articolazioni colpite, causando sintomi alle ginocchia, alle caviglie e ai gomiti. Tuttavia, non tutte le infezioni sono ugualmente gravi e alcune possono anche non causare sintomi evidenti.

Sintomi, cause e trattamenti dell'artrite reattiva 7

Clamidia

Le infezioni a trasmissione sessuale sono una possibile causa di artrite reattiva. Tutti sanno quanto sia importante praticare sesso sicuro, compreso l’uso del preservativo e di altre misure di protezione. Tuttavia, per coloro che sono abbastanza irresponsabili da praticare sesso non sicuro, la clamidia è una minaccia reale. Inoltre, la clamidia può causare un’artrite reattiva perché scatena sintomi associati come dolore, rigidità e infiammazione. In alcuni casi può anche non causare sintomi, soprattutto nelle donne. Se siete preoccupati per la vostra salute sessuale, consultate il vostro medico per valutare i rischi.

Sintomi, cause e trattamenti dell'artrite reattiva 9

Febbre ghiandolare

La febbre ghiandolare è una condizione che provoca nei soggetti colpiti una sensazione di malessere che può durare fino a qualche settimana. Questo disturbo colpisce di solito persone di giovane età, soprattutto adolescenti e giovani adulti, ma può manifestarsi anche in persone più anziane. Poiché la febbre ghiandolare non è di natura virale, non può essere curata con gli antibiotici. Il riposo a casa e altre misure preventive sono il trattamento più efficace. In alcuni casi, la febbre ghiandolare può portare all’artrite reattiva a causa dei danni che provoca all’organismo. Si può avere la febbre ghiandolare se si nota una temperatura molto elevata o un forte mal di gola.

Sintomi, cause e trattamenti dell'artrite reattiva 11

Farmaci antinfiammatori non steroidei

I farmaci antinfiammatori non steroidei sono uno dei trattamenti più comunemente utilizzati per questa forma di artrite. Quando ci si reca dal medico, è probabile che questi farmaci vengano prescritti per accelerare il trattamento. I FANS sono un’utile opzione terapeutica che può aiutare a ridurre il dolore e altri sintomi come l’infiammazione. Alcuni FANS possono essere acquistati al banco, come l’ibuprofene. Tuttavia, in molti casi sono necessari trattamenti più potenti, come il celecoxib. Bisogna fare attenzione ai FANS perché comportano un rischio di emorragia gastrica; è importante non assumerli a stomaco vuoto.

Sintomi, cause e trattamenti dell'artrite reattiva 13

Gli steroidi

In rari casi, gli steroidi possono essere necessari per guarire dall’artrite. Tuttavia, questa forma di trattamento si verifica di solito come ultimo caso urgente quando altre forme di trattamento meno invasive non producono l’effetto desiderato. Uno degli steroidi più comunemente utilizzati per l’artrite è l’iniezione di corticosteroidi, che agisce sopprimendo il sistema immunitario, consentendo così all’organismo di recuperare un po’ di tempo. Anche se gli steroidi sono utili nel breve periodo, non sono in grado di eliminare completamente l’artrite dal corpo. Visite regolari al medico aiutano a garantire un trattamento adeguato.

Sintomi, cause e trattamenti dell'artrite reattiva 15

Farmaci antireumatici

Uno dei metodi più efficaci per combattere l’artrite è rappresentato dai farmaci antireumatici, che agiscono attaccando la malattia che la provoca. Anche se questo gruppo di farmaci – noti come DMARD – non può curare completamente l’artrite, può contribuire in modo significativo a rallentarne la progressione, alleviando allo stesso tempo alcuni sintomi. L’artrite colpisce le articolazioni a lungo termine, quindi è importante adottare un approccio proattivo al trattamento. A seconda della giurisdizione in cui ci si trova, possono esistere norme specifiche sul consumo di questi farmaci; per questo motivo è sempre bene consultare il proprio medico prima di utilizzarli.

Sintomi, cause e trattamenti dell'artrite reattiva 17

Terapia fisica

La fisioterapia può essere molto utile per i pazienti affetti da questa forma di artrite. Questa forma di terapia prevede l’utilizzo di determinati esercizi e movimenti che mirano a riabilitare le parti del corpo colpite. In questo modo si può migliorare la funzionalità dell’articolazione a lungo termine. Uno dei modi migliori in cui la fisioterapia migliora l’artrite è il rafforzamento dei muscoli intorno alle articolazioni, l’aumento del sostegno muscolare e lo sviluppo della gamma di movimenti. Un ulteriore vantaggio è la riduzione della rigidità e l’aumento della flessibilità

Sintomi, cause e trattamenti dell'artrite reattiva 19