Sensibili al glutine? 10 domande frequenti sulla dermatite erpetiforme

Home / Articoli / Sensibili al glutine? 10 domande frequenti sulla dermatite erpetiforme

Sensibili al glutine? 10 domande frequenti sulla dermatite erpetiforme

La dermatite erpetiforme è talvolta chiamata malattia di Duhring, malattia di Duhring-Brocq o eruzione cutanea da glutine. È stata descritta per la prima volta nel 1884 dal dottor Louis Duhring dell’Università della Pennsylvania. La dermatite erpetiforme è un disturbo autoimmune a vescicole spesso associato all’enteropatia sensibile al glutine (GSE). Circa il 25% di tutte le persone affette da celiachia presenta anche questa eruzione cutanea e la diagnosi è più comune negli uomini che nelle donne.

Che cos’è la dermatite erpetiforme?

La dermatite erpetiforme (DH) è una malattia cronica della pelle che provoca vesciche piene di liquido acquoso. Nonostante il nome, la DH non ha nulla a che fare con il virus dell’herpes. Il nome suggerisce piuttosto un’infiammazione della pelle che può apparire simile all’herpes. Questa condizione, tuttavia, è una manifestazione specifica della celiachia.

Sensibili al glutine? 10 domande frequenti sulla dermatite erpetiforme 1

Quali sono i sintomi della dermatite erpetiforme?

Le persone affette da Dermatite Erpetiforme descrivono una pelle incredibilmente pruriginosa e sviluppano eruzioni papulovescicolari croniche o vesciche rosse. Le protuberanze sono distribuite simmetricamente su aree come i glutei, i gomiti, le ginocchia, la schiena, l’inguine, l’attaccatura dei capelli, la nuca, il cuoio capelluto e il viso, in particolare la bocca e le labbra. I sintomi variano da lievi a gravi, ma è probabile che scompaiano se si evita di ingerire glutine e si segue un trattamento adeguato.

Sensibili al glutine? 10 domande frequenti sulla dermatite erpetiforme 3

Come si sviluppa la dermatite erpetiforme?

Una persona affetta da Dermatite Erpetiforme non può trasmetterla ad altri; non è contagiosa. La DH si manifesta spesso nelle persone affette da celiachia, chiamata anche sprue celiaca, intolleranza al glutine o enteropatia sensibile al glutine. Se siete già affetti da celiachia o pensate di esserlo, rivolgetevi a un medico per la diagnosi e le opzioni di trattamento.

Sensibili al glutine? 10 domande frequenti sulla dermatite erpetiforme 5

Quali sono le cause della dermatite erpetiforme?

La dermatite erpetiforme è causata dalla celiachia, un disturbo autoimmune che crea un’intolleranza al glutine. Se nella vostra famiglia ci sono persone affette da celiachia, potreste svilupparla anche voi. L’eruzione cutanea può iniziare nell’infanzia, ma di solito si manifesta nei giovani adulti. È possibile che non ci si accorga di essere affetti da questa patologia fino ai 20 o 30 anni.

Sensibili al glutine? 10 domande frequenti sulla dermatite erpetiforme 7

Quando è necessario rivolgersi a un medico?

È necessario rivolgersi a un medico non appena si iniziano a manifestare i sintomi indicati in precedenza. A seconda della gravità della Dermatite Erpetiforme, il medico stabilirà le opzioni di trattamento. Dopo l’inizio del trattamento, è possibile valutare la rapidità con cui le vesciche scompariranno. In generale, prima si affronta il problema, migliori saranno i risultati e la guarigione.

Sensibili al glutine? 10 domande frequenti sulla dermatite erpetiforme 9

Come i medici diagnosticano la dermatite erpetiforme?

Per diagnosticare la DH, è probabile che sia necessaria una biopsia cutanea. Il medico preleva un piccolo campione della pelle colpita e lo esamina. A volte viene eseguito un test di immunofluorescenza diretta, in cui il medico colora la pelle intorno all’eruzione cutanea con un colorante che mostra la presenza di depositi di anticorpi IgA. Anche gli esami del sangue per verificare la presenza di questi anticorpi possono fornire informazioni sulla diagnosi. Inoltre, una biopsia intestinale può confermare la presenza di danni dovuti alla celiachia.

Sensibili al glutine? 10 domande frequenti sulla dermatite erpetiforme 11

Opzioni di trattamento

Il medico può aiutarvi a trattare la dermatite erpetiforme con antibiotici, anche se alcuni farmaci possono causare effetti collaterali da lievi a gravi. Il trattamento più efficace e privo di effetti collaterali consiste nel seguire una rigorosa dieta priva di glutine. Questo cambiamento di stile di vita significa evitare bevande, alimenti o farmaci contenenti grano, segale, orzo o avena.

Sensibili al glutine? 10 domande frequenti sulla dermatite erpetiforme 13

Chi è più soggetto a sviluppare la dermatite erpetiforme?

Sebbene la celiachia possa colpire chiunque, tende a essere più comune nelle persone che hanno un altro membro della famiglia affetto dalla stessa patologia. Le donne sono più numerose degli uomini, ma gli uomini hanno maggiori probabilità di sviluppare la dermatite erpetiforme. Inoltre, le persone affette da malattie autoimmuni della tiroide, diabete di tipo 1, lupus e sindrome di Sjogren hanno un rischio maggiore di sviluppare questa patologia.

Sensibili al glutine? 10 domande frequenti sulla dermatite erpetiforme 15

I medici possono prevenire la dermatite erpetiforme?

Non esiste un modo conosciuto per prevenire la dermatite erpetiforme, ma è possibile prevenire i sintomi evitando gli alimenti che contengono glutine. Attenersi a una dieta priva di glutine può ridurre il numero di farmaci necessari per gestire la malattia. Anche se non esiste una cura, se ci si attiene a una dieta corretta e si assumono le prescrizioni come indicato, si può contribuire a tenere sotto controllo la condizione.

Sensibili al glutine? 10 domande frequenti sulla dermatite erpetiforme 17

Come influisce la dermatite erpetiforme sulla vita quotidiana?

A volte, mantenere una dieta rigorosa senza glutine è più facile a dirsi che a farsi. Anche se l’assunzione quotidiana di farmaci può essere fastidiosa, a volte può essere difficile rinunciare ai cibi con glutine preferiti. Tuttavia, se volete tenere sotto controllo i sintomi della dermatite erpetiforme, potreste dover rinunciare ad alcuni alimenti di base. In caso di riacutizzazione, potreste avere a che fare con fastidio e prurito, che però dovrebbero scomparire con il tempo, insieme all’eruzione cutanea.

Sensibili al glutine? 10 domande frequenti sulla dermatite erpetiforme 19