Realtà distorta nella sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie

Home / Articoli / Realtà distorta nella sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie

Realtà distorta nella sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie

La sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie (AIWS), nota anche come sindrome di Todd o allucinazioni lillipuziane, è un disturbo della percezione. Il nome popolare è stato coniato perché i sintomi sono simili a quelli che Alice sperimenta quando viaggia nel Paese delle Meraviglie. Alcuni ipotizzano che l’autore di Alice nel Paese delle Meraviglie, Lewis Carroll, soffrisse di emicrania e sia stato ispirato dalle sue stesse auree e distorsioni.

Mancanza di criteri diagnostici

La sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie rimane poco compresa e spesso diagnosticata in modo errato . Può capitare a chiunque e a qualsiasi età e non è legata esclusivamente a una singola condizione medica, anche se sembra esserci un forte legame con l’emicrania. Gli studiosi non hanno sviluppato criteri diagnostici standard, per cui la diagnosi è molto variabile.

Realtà distorta nella sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie 1

Panoramica dei sintomi

La sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie ha sintomi visivi e non visivi . Sono classificate come distorsioni della percezione, in contrapposizione alle illusioni o alle allucinazioni. Queste ultime si verificano in assenza di stimoli provenienti dal mondo esterno, come ad esempio sentire una voce che non c’è. Le illusioni hanno una fonte nel mondo esterno, ma vengono interpretate in modo errato; per esempio, vedere una giacca appesa a una sedia e pensare che sia una persona. Le distorsioni sono simili in quanto, come le illusioni, provengono da uno stimolo esterno, ma sono caratterizzate da specifici cambiamenti nella percezione.

Realtà distorta nella sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie 3

Distorsioni visive

Ci sono 42 distorsioni visive specifiche identificati come sintomi della sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie. Questi includono

  • arugopsia – vedere una superficie ruvida come se fosse liscia
  • dimorfopsia – quando le linee rette appaiono ondulate
  • visione invertita – quando gli oggetti appaiono ruotati
  • perdita della visione stereoscopica – quando gli oggetti appaiono bidimensionali

Le persone affette da AIWS possono anche manifestare macropsia o micropsia, quando gli oggetti appaiono rispettivamente più grandi o più piccoli di quanto siano.

Realtà distorta nella sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie 5

Distorsioni non visive

Sedici distorsioni non visive o somestesiche sono stati identificati nella sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie. Essi comprendono la macro o micro asomatognosia parziale, che consiste nel percepire una parte del corpo come più grande o più piccola di quanto sia in realtà, la durata prolungata o la decelerazione del tempo, il fenomeno del movimento rapido o l’accelerazione del tempo e la macro o micro asomatognosia totale del corpo, che consiste nel percepire l’intero corpo come più grande o più piccolo di quanto sia in realtà.

Realtà distorta nella sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie 7

Durata dei sintomi

I sintomi della sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie non compaiono contemporaneamente . Nella maggior parte dei casi, la durata dei sintomi è compresa tra i 5 e i 20 minuti, ma in alcuni casi possono durare anche per anni o addirittura tutta la vita . Alcuni ricercatori si chiedono se alcuni sintomi, come la perdita di tempo, derivino dalla condizione che sta causando l’AIWS piuttosto che dalla sindrome stessa.

Realtà distorta nella sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie 9

Prevalenza

Non esistono criteri diagnostici universalmente accettati o studi su larga scala sulla sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie, quindi la sua la prevalenza è sconosciuta . Gli studi suggeriscono che il 65% di tutti i casi si verifica in bambini di età inferiore ai 18 anni. Tra i 5 e i 14 anni, i maschi hanno maggiori probabilità di soffrire di AIWS, ma entro i 15 anni non c’è una differenza significativa nella prevalenza tra maschi e femmine. Dopo i 16 anni, le femmine hanno una probabilità significativamente più elevata di contrarre l’AIWS.

Realtà distorta nella sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie 11

Emicrania

L’emicrania è la causa causa numero uno della sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie negli adulti e la seconda causa principale nei bambini. Sono stati proposti criteri diagnostici per l’AIWS associata all’emicrania, ma non sono ancora generalmente applicati. Tali criteri consistono in uno o più episodi di distorsione della durata di meno di 30 minuti, accompagnati da mal di testa o da una storia di emicrania. Uno studio ha dimostrato che alcuni bambini hanno sviluppato i sintomi dell’AIWS fino a un anno prima della loro prima emicrania.

Realtà distorta nella sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie 13

Infezioni

La causa più comune della sindrome di Alice nel paese delle meraviglie nei bambini è infezioneacuta . In alcuni studi, tuttavia, i bambini che presentavano un’infezione riferivano anche mal di testa, il che significa che i ricercatori non potevano escludere una connessione con l’emicrania. L’Epstein-Barr, un virus della famiglia degli herpes, è l’agente patogeno più comunemente segnalato come causa dell’AIWS nei bambini. Alcuni rapporti mostrano un rallentamento periodico dell’attività elettrica sull’EEG in alcuni pazienti con AIWS a causa dell’infezione.

Realtà distorta nella sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie 15

Altre cause

Oltre all’emicrania e alle infezioni, esistono molte altre cause potenziali della sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie . Tra queste vi sono varie forme di epilessia, ictus emorragico e ischemico, glioblastoma e infarto ipofisario. Anche diversi disturbi psichiatrici, come il disturbo depressivo, la schizofrenia e il disturbo schizoaffettivo, possono causare l’AIWS. Oltre all’Epstein-Barr, le cause infettive includono il citomegalovirus, la varicella-zoster, la scarlattina e l’influenza A.

Realtà distorta nella sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie 17

Trattamento

La maggior parte dei casi di sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie è benigna e i sintomi si risolvono completamente e spontaneamente . In altri casi, quando si ritiene che l’AIWS sia legata a una condizione di base come l’epilessia o l’emicrania, i sintomi ricompaiono durante le fasi attive della condizione. Se è necessario un trattamento, questo è volto a risolvere la condizione di base.

Realtà distorta nella sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie 19