Lo sviluppo del bambino a 18 mesi

Home / Articoli / Lo sviluppo del bambino a 18 mesi

Lo sviluppo del bambino a 18 mesi

I primi anni di vita di un bambino sono un turbinio di crescita e sviluppo. Quando raggiunge i 18 mesi, i genitori e gli assistenti vedono nuovi comportamenti e abilità più simili a quelli di un bambino. Ogni bambino, tuttavia, impara e sviluppa nuove abilità al proprio ritmo. Le tappe dello sviluppo, come camminare, parlare e avere interazioni sociali, sono un modo semplice per valutare la crescita fisica e cognitiva, ma queste “tappe” sono solo approssimative.

Aspetto fisico

I rapidi scatti di crescita e gli aumenti di peso dei primi 12 mesi di vita diventano più lenti e costanti quando il bambino raggiunge i 18 mesi. La maggior parte dei genitori nota anche un calo dell’appetito intorno a questa età. I bambini sviluppano una struttura più snella e le loro guance paffute iniziano ad assottigliarsi, rivelando un “bambino piccolo” anziché un neonato. Compaiono i primi molari e, in alcuni bambini, anche i canini o gli occhi.

Lo sviluppo del bambino a 18 mesi 1

Movimento

Molti bambini di diciotto mesi sono già in grado di alzarsi da una posizione di gattonamento e di camminare da solo . Altri riescono addirittura a correre e a salire i gradini. Sebbene le frequenti cadute di un bambino possano preoccupare i genitori, sono una parte normale dello sviluppo motorio. Poiché il bambino sta sviluppando movimenti della mano che includono le dita e il polso, di solito è in grado di tenere una tazza, di tenere e mangiare con un cucchiaio e di togliersi semplici capi di abbigliamento come guanti e cappelli.

Lo sviluppo del bambino a 18 mesi 3

Comunicazione

A diciotto mesi, un bambino capisce dieci volte di più le parole, le frasi e le espressioni che riesce a comunicare da solo. Seguire semplici comandi, mettere insieme diverse parole e indicare qualcosa che si desidera sono sviluppi tipici. Molti bambini imparano rapidamente i nomi dei giocattoli e degli oggetti domestici preferiti e i nomi delle persone della loro cerchia sociale. Non è insolito che a questa età un bambino crei il proprio parole o gergo a questa età, sostituendo parole inventate a quelle che non riescono a esprimere.

Lo sviluppo del bambino a 18 mesi 5

Sviluppo emotivo

Mostrare affetto per le persone con cui si ha familiarità è una fase dello sviluppo emotivo che avviene intorno ai 18 mesi. A questa età i bambini si aggrappano spesso a chi li accudisce in ambienti nuovi o in situazioni non familiari. Imparano a mostrare affetto, a esprimere verbalmente i propri sentimenti e a fare i capricci per esprimere frustrazione o rabbia. Altri nuovi comportamenti possono essere ridere in risposta a qualcosa che qualcuno ha detto o fatto e a mettersi in mostra per i genitori.

Lo sviluppo del bambino a 18 mesi 7

Sviluppo sociale

I genitori possono notare che il loro bambino di 18 mesi mostra improvvisamente ansia da separazione. La maggior parte dei bambini di questa età è curiosa di conoscere l’ambiente circostante, ma non si allontana mai troppo da chi si prende cura di loro o dai genitori Ansia dastraniero è comune. Sebbene giochino insieme ad altri bambini, a un anno e mezzo la maggior parte di essi non gioca ancora direttamente con gli altri. Alcuni bambini iniziano a giocare per finta intorno a questa età.

Lo sviluppo del bambino a 18 mesi 9

Abilità di pensiero e di apprendimento

A 18 mesi le capacità di problem solving, di apprendimento e di pensiero continuano a svilupparsi e a progredire. I bambini possono “disegnare” o scarabocchiare sulla carta e di solito sanno indicare e identificare le parti del corpo. Nel passaggio all’età della prima infanzia, i bambini imparano a chiamare gli oggetti di uso quotidiano, come spazzolini da denti, coperte e telefoni, e a usarli. Alcuni bambini sanno comporre piccoli puzzle. Altri sono in grado di girare il pagine di un libro anche se di solito si tratta di due o più pagine alla volta.

Lo sviluppo del bambino a 18 mesi 11

Imitazione

Una parte importante dello sviluppo di un bambino di 18 mesi è l’abilità rispecchiare le azioni e i suoni degli altri. I primi tentativi in età più giovane includono probabilmente le espressioni facciali durante le interazioni o il battere le mani dopo aver visto qualcun altro battere le mani. Ora il bambino sta sperimentando azioni a più fasi. Può imitare di spazzare il pavimento, di cullare un bambino per farlo addormentare o di parlare al telefono.

Lo sviluppo del bambino a 18 mesi 13

Sviluppo del prematuro a 18 mesi

Se un bambino è nato con più di tre settimane di anticipo, è un bambino pretermine. Sebbene tutti i bambini si sviluppino a un ritmo proprio, la cronologiadello sviluppo per questi bambini è diverso e potrebbe richiedere un adeguamento delle aspettative. L’età corretta per lo sviluppo di un bambino prematuro è l’età cronologica meno il numero di settimane o mesi in cui è nato in anticipo. I ricercatori hanno scoperto che i bambini prematuri recuperano il ritardo rispetto ai bambini della stessa età cronologica quando raggiungono l’età corretta di due anni.

Lo sviluppo del bambino a 18 mesi 15

Problemi di sviluppo da tenere d’occhio

Anche se molti bambini muovono i primi passi intorno ai 12 mesi, le ricerche dimostrano che alcuni iniziano a camminare solo tra i 16 e i 18 mesi. Questo non è insolito, ma se un bambino non cammina entro i 20 mesi di età, i genitori dovrebbero richiedere una valutazione medica. Altri segnalidi allarme di problemi di sviluppo per un bambino di 18 mesi includono:

  • Utilizza un vocabolario di meno di sei parole
  • Perde le abilità che aveva un tempo
  • Rifiuta il contatto visivo
  • Non indica
  • Non imita i comportamenti o i giochi

Lo sviluppo del bambino a 18 mesi 17

Aspettative dei genitori

Gli studi dimostrano che c’è una notevole variazione delle tappe dello sviluppo . I bambini che camminano o parlano più tardi dei loro coetanei sono altrettanto capaci, quando raggiungono l’età scolare, dei bambini che hanno iniziato a camminare o a parlare “presto” Gli esperti di comportamento infantile mettono in guardia i genitori dall’attenersi troppo strettamente alle tabelle delle tappe o dal paragonare il proprio figlio agli altri solo in base all’età. Detto questo, se un genitore ritiene che il proprio figlio non stia rispettando le tappe fondamentali dei 18 mesi, dovrebbe consultare il proprio pediatra.

Lo sviluppo del bambino a 18 mesi 19