Il fango della cistifellea e la sua relazione con i calcoli biliari

Home / Articoli / Il fango della cistifellea e la sua relazione con i calcoli biliari

Il fango della cistifellea e la sua relazione con i calcoli biliari

La cistifellea è un piccolo organo a forma di pera situato sotto il fegato. Raccoglie, immagazzina e rilascia la bile nell’intestino tenue. La bile contiene colesterolo, liquidi e grassi e aiuta il tratto gastrointestinale ad assorbire le sostanze nutritive e le vitamine liposolubili. Il fango della cistifellea o fango biliare si forma quando la bile rimane nella cistifellea per un periodo prolungato.

Calcoli biliari vs. fanghi della cistifellea

Il colesterolo è un componente della bile. Tuttavia, una quantità eccessiva di colesterolo nell’organismo satura il liquido e le particelle solide di colesterolo, bilirubina e calcio si accumulano. A volte questo accumulo forma calcoli biliari, ma non sempre. Se si accumula ma non si formano calcoli, si chiama fanghi della cistifellea .

Il fango della cistifellea e la sua relazione con i calcoli biliari 1

Cause

Le cause dei fanghi della cistifellea non sono del tutto note. È associata a molte condizioni. Tra queste vi sono la gravidanza, la rapida perdita di peso nelle persone obese, la chirurgia gastrica, l’uso di una nutrizione parenterale totale o per via endovenosa e la scarsa o nulla assunzione di cibo per via orale. Il fango della cistifellea è anche associato ad alcuni farmaci e ai trapianti di midollo osseo o di organi solidi.

Il fango della cistifellea e la sua relazione con i calcoli biliari 3

Progressione della condizione

Il fango della cistifellea ha una progressione varia che dipende, in parte, dalla causa. Se è il risultato di una gravidanza o di un’altra causa identificabile, allora di solito scompare quando la causa si risolve. A volte, va e viene, ma i fanghi della cistifellea possono anche evolvere in calcoli biliari o passare nei dotti e causare un’ostruzione.

Il fango della cistifellea e la sua relazione con i calcoli biliari 5

Colecistite

Colecistite o infiammazione della cistifellea è una delle complicazioni del fango della cistifellea. Se il dotto che esce dalla cistifellea è bloccato o ristretto dal fango, la bile risale e provoca un’infiammazione. Se non trattata, la colecistite può portare a gravi complicazioni e il trattamento consiste solitamente nella rimozione della cistifellea. I sintomi includono dolore nella parte superiore dell’addome che può estendersi alle spalle o alla schiena, vomito, nausea e febbre.

Il fango della cistifellea e la sua relazione con i calcoli biliari 7

Colica biliare

Il fango della cistifellea può anche provocare colicabiliare dolore dovuto all’ostruzione del dotto che provoca l’ingrossamento della cistifellea. Di solito si avverte questo dolore sotto le costole, sul lato destro. Il dolore tende ad aumentare nella prima ora, a rimanere costante per un massimo di 12 ore, quindi a regredire lentamente nell’arco di 30-90 minuti. La colica biliare di solito si risolve da sola, ma tra il 20 e il 40% delle persone presenta recidive ogni anno.

Il fango della cistifellea e la sua relazione con i calcoli biliari 9

Pancreatite acuta

Un’altra complicanza del fango della cistifellea è pancreatite acuta . Questa forma è talvolta chiamata pancreatite della cistifellea e si verifica quando il fango della cistifellea blocca l’apertura dell’intestino tenue, causando il risalimento del liquido nel dotto biliare e nel pancreas. La pancreatite acuta può durare giorni. I sintomi includono vomito, nausea, febbre, tachicardia e dolore addominale superiore che peggiora dopo aver mangiato.

Il fango della cistifellea e la sua relazione con i calcoli biliari 11

Diagnosi

In genere, i pazienti vengono valutati solo per i fanghi o i calcoli della cistifellea quando si sviluppano i sintomi. Entrambi i problemi vengono spesso riscontrati quando la diagnostica per immagini viene ordinata per altri motivi. La gestione di queste condizioni è simile e i medici devono seguire i pazienti asintomatici in caso di comparsa di sintomi.

Il fango della cistifellea e la sua relazione con i calcoli biliari 13

Trattamento sintomatico

Il medico può scegliere la colecistectomia o l’asportazione della cistifellea quando i sintomi del fango della cistifellea sono gravi.se il paziente non è in grado di sottoporsi a un intervento chirurgico, possono essere utili alcuni interventi non chirurgici, tra cui i farmaci orali per sciogliere i fanghi della cistifellea. La colecistostomia percutanea con drenaggio prevede l’inserimento di un tubo attraverso una piccola incisione nella cistifellea per drenare la bile in eccesso.Questi interventi non chirurgici non sono stati ampiamente studiati per i pazienti con fanghi della cistifellea e hanno un’efficacia limitata per i calcoli biliari.

Il fango della cistifellea e la sua relazione con i calcoli biliari 15

Prevenzione

Le cause del fango della cistifellea non sono ben conosciute, ma poiché può essere un precursore dei calcoli biliari, seguire una dieta sana e fare regolare esercizio fisico scegliere alimenti ricchi di fibre e grassi sani, come l’olio di oliva e di pesce. Evitate i carboidrati raffinati, lo zucchero, i grassi malsani come i cibi fritti e i dolci ricchi. È importante perdere i chili di troppo per prevenire la condizione, ma una perdita di peso troppo rapida può causare fanghi e calcoli alla cistifellea. Consultare un medico prima di iniziare una dieta ipocalorica.

Il fango della cistifellea e la sua relazione con i calcoli biliari 17

Prospettive

La ricerca sui fanghi della cistifellea è limitata Uno studio ha mostrato che i pazienti hanno un rischio significativamente più elevato di problemi legati alla cistifellea entro cinque anni. In particolare, tra i partecipanti allo studio con fango della cistifellea, il 15,6% ha avuto una colecistite acuta, il 15,5% un’infiammazione del dotto biliare e il 18,4% una pancreatite acuta. Per coloro che non avevano fanghi della cistifellea, l’incidenza era ridotta di due terzi o più in ciascun caso.

Il fango della cistifellea e la sua relazione con i calcoli biliari 19