Asma eosinofila: Un sottotipo raro

Home / Articoli / Asma eosinofila: Un sottotipo raro

Asma eosinofila: Un sottotipo raro

L’asma è una patologia piuttosto comune che colpisce [https]tra l’8 e il 10% delle persone negli Stati Uniti. Negli ultimi decenni, la ricerca ha suggerito che non si tratta di una singola patologia ma di molte, con cause diverse e sintomi sovrapposti. Un sottotipo è l’asma eosinofila, che colpisce l’intero tratto respiratorio ed è così chiamata perché è dovuta a un aumento degli eosinofili nel tessuto polmonare, nell’espettorato e nel sangue.

Asma eosinofila vs asma non eosinofila

L’asma eosinofila e l’asma non eosinofila hanno molti sintomi comuni, ma [https]sono molto diverse nel modo in cui colpiscono il sistema respiratorio. Nell’asma eosinofila, i globuli bianchi chiamati eosinofili causano l’infiammazione delle vie aeree, provocando i sintomi dell’asma. L’asma non eosinofila deriva da una reazione che coinvolge una serie di cellule, ma non gli eosinofili.

Asma eosinofila: Un sottotipo raro 1

Eosinofili

Gli eosinofili sono [https]globuli bianchi specializzati che si formano nel midollo osseo e svolgono un ruolo importante in molti processi infiammatori, comprese le reazioni allergiche. Gli eosinofili sono generalmente utili, intrappolano le sostanze e uccidono le cellule dannose, come batteri e parassiti. In alcuni casi, come nell’asma eosinofila, si accumulano in eccesso e diventano dannosi.

Asma eosinofila: Un sottotipo raro 3

Sintomi

[I sintomi dell’asma eosinofila si sovrappongono a quelli di altre forme di asma, anche se questa forma è associata ad attacchi acuti più frequenti e a una ridotta qualità di vita. I sintomi includono mancanza di respiro, difficoltà respiratorie, tosse o respiro sibilante. I soggetti affetti da asma eosinofila possono presentare oppressione toracica e anomalie o ostruzioni nei polmoni. L’interno del naso può essere infiammato, con polipi nasali e infezioni nasali croniche.

Asma eosinofila: Un sottotipo raro 5

Importanza della diagnosi

Circa [https]il 10-20% dei casi di asma è scarsamente controllato; identificare il tipo specifico di asma di una persona può aiutare a trovare interventi appropriati ed efficaci. È improbabile che un trattamento unico per l’asma non eosinofila e per l’asma eosinofila funzioni, poiché l’infiammazione in ciascun tipo deriva da fattori scatenanti diversi ed è causata da tipi diversi di cellule.

Asma eosinofila: Un sottotipo raro 7

Diagnosi

[La diagnosi di asma eosinofila richiede la misurazione del numero di eosinofili presenti nell’organismo. Talvolta si ricorre a un esame del sangue, anche se non è il metodo più accurato, poiché molte cose possono portare a un aumento degli eosinofili nell’organismo. Un altro approccio consiste nel raccogliere un campione di espettorato ed esaminarlo al microscopio per cercare gli eosinofili. I medici possono anche raccogliere un fluido o un campione di tessuto dai polmoni per cercare gli eosinofili, ma questa procedura è invasiva e richiede l’anestesia.

Asma eosinofila: Un sottotipo raro 9

Trattamento

Per trattare l’asma eosinofila, i medici si concentrano sul controllo della respirazione del paziente e sulla riduzione del numero di eosinofili nelle vie aeree. I corticosteroidi orali possono [https]controllare l’infiammazione, soprattutto se combinati con steroidi per via inalatoria e broncodilatatori per aprire le vie aeree.I farmaci biologici possono bloccare la risposta infiammatoria nell’asma eosinofila. Ne esistono diversi tipi. Di solito vengono somministrati per induzione o iniezione endovenosa e, a seconda del farmaco specifico, possono durare da 2 a 8 settimane.

Asma eosinofila: Un sottotipo raro 11

Stato Asmatico

La complicazione più pericolosa di qualsiasi tipo di asma è lo [https]status asmaticus. Questa condizione si verifica quando le vie aeree sono gravemente ostruite e i sintomi non rispondono al trattamento regolare. Lo status asmatico può manifestarsi con scarso preavviso e progredire rapidamente. I segni includono una notevole mancanza di respiro a riposo, dolore toracico, labbra e viso blu, confusione e forte ansia per l’impossibilità di respirare. Questi segni indicano una condizione di pericolo di vita e chiunque li manifesti deve recarsi immediatamente al pronto soccorso.

Asma eosinofila: Un sottotipo raro 13

Altre complicazioni

[Le complicazioni dell’asma eosinofila includono cambiamenti permanenti alla struttura e alla funzione dei polmoni. Le persone affette da questa patologia possono soffrire di esaurimento a causa della mancanza di sonno dovuta ai sintomi notturni. Può anche avere una tosse persistente e non essere in grado di partecipare ad attività fisiche o avere una ridotta tolleranza all’esercizio.

Asma eosinofila: Un sottotipo raro 15

Prospettive

La morte per asma è rara, ma [https]le persone affette da asma spesso presentano un declino della funzionalità polmonare più precoce rispetto alle persone che non ne soffrono. Le crisi d’asma possono essere spaventose e, se incontrollate o mal controllate, possono influenzare drasticamente la vita quotidiana. Molti casi di asma eosinofila sono controllati bene con gli steroidi, ma alcune persone non rispondono ai trattamenti convenzionali e necessitano di interventi aggiuntivi, come le terapie biologiche.

Asma eosinofila: Un sottotipo raro 17

Gestione e cambiamenti dello stile di vita

Oltre alla gestione medica, alcuni [https]cambiamenti nello stile di vita possono aiutare a gestire l’asma eosinofila. Utilizzare coperture antiallergiche sui materassi per prevenire l’irritazione da acari della polvere e rimuovere i tappeti dalle camere da letto, se possibile. Scegliere detergenti non profumati e utilizzare un deumidificatore per mantenere l’aria interna asciutta. Anche la sostituzione regolare dei filtri dei condizionatori d’aria e dei riscaldatori può essere utile. Smettere di fumare è la cosa più importante che si possa fare per controllare la propria asma o per aiutare qualcuno della propria famiglia che ne soffre.

Asma eosinofila: Un sottotipo raro 19