Anchilostoma canino: Cosa c’è da sapere

Home / Articoli / Anchilostoma canino: Cosa c’è da sapere

Anchilostoma canino: Cosa c’è da sapere

I parassiti sono un problema comune nei cani. Possono essere infettati da vermi tondi, tenie, anchilostomi e vermi cardiaci. I vermi sono nematodi e creano un circolo vizioso di riproduzione, reintroduzione e successiva infezione. Le larve di anchilostoma possono vivere all’interno di un ospite, il cane, per diverse settimane fino alla maturità. Il cane disperde i parassiti nelle feci. Gli anchilostomi canini deporranno altre uova, perpetuando così il ciclo.

Cosa sono gli anchilostomi?

Gli anchilostomi(Ancylostoma braziliense , Ancylostoma caninum e Uncinaria stenocephala) devono il loro nome alla struttura ad uncino del parassita. La bocca del nematode si “aggancia” letteralmente al tratto intestinale o alla pelle del cane. Gli anchilostomi intestinali si nutrono del sangue del cane. I cani di qualsiasi età o razza possono essere infettati dagli anchilostomi.

Anchilostoma canino: Cosa c'è da sapere 1

Alcune regioni sono più soggette all’anchilostoma?

Gli anchilostomi possono essere presenti ovunque. L’A. caninum è il più diffuso. A. braziliense è più comune nelle regioni meridionali e U. stenocephala negli Stati Uniti settentrionali e in Canada.

Anchilostoma canino: Cosa c'è da sapere 3

Gli esseri umani possono contrarre l’anchilostoma dai cani?

Gli anchilostomi possono essere trasmessi all’uomo e ad altri animali, compresi i gatti. Sebbene gli anchilostomi possano essere estremamente irritanti per l’uomo, non sono mortali né causano gravi malattie. Il sintomo principale del disagio è la pelle irritata e pruriginosa. Tuttavia, è importante prestare molta attenzione alla salute del cane e trattare immediatamente una sospetta infezione da anchilostoma. Se non trattati, gli anchilostomi possono essere fatali per i cani, soprattutto a causa della perdita di sangue.

Anchilostoma canino: Cosa c'è da sapere 5

Come si contrae l’anchilostoma?

Gli anchilostomi e le loro larve vivono nel terreno, nell’acqua e in altri animali. Il cane può essere infettato bevendo acqua contaminata o mangiando le feci di cani infetti. Se il cane si sdraia o si rotola nel terreno contaminato, gli anchilostomi possono attaccarsi alla sua pelle. Le madri possono trasmettere l’anchilostoma alle loro cucciolate.

Anchilostoma canino: Cosa c'è da sapere 7

Quali sono i sintomi dell’anchilostoma?

Poiché gli anchilostomi intaccano le riserve di sangue del cane, causano anemia. Altri sintomi includono perdita di peso, gengive pallide che appaiono grigiastre invece che rosa-rossastre, vomito, diarrea sanguinolenta e debolezza. Il prurito e l’irritazione delle zampe possono indicare la presenza di anchilostomi. Un sintomo meno comune è la stitichezza. Quando le feci vengono finalmente espulse, possono essere dure, nere e catramose e tinte di sangue.

Anchilostoma canino: Cosa c'è da sapere 9

Come si diagnostica l’anchilostoma?

Gli anchilostomi sono minuscoli, misurano solo pochi millimetri e non sono rilevabili a occhio nudo. Vengono diagnosticati esaminando un campione di feci del cane su un vetrino al microscopio. Il test è chiamato “galleggiante fecale” perché il campione fecale viene unito a una goccia d’acqua. Il galleggiamento fecale è un test altamente affidabile. Il veterinario eseguirà anche un esame approfondito del cane per assicurarsi che non soffra di altre condizioni causate dall’infestazione da anchilostoma.

Anchilostoma canino: Cosa c'è da sapere 11

Come vengono trattati gli anchilostomi?

I prodotti per la sverminazione orale trattano gli anchilostomi. In genere vengono somministrati ogni due settimane. Se il cane soffre di altre condizioni, come una grave anemia o una disidratazione dovuta alla diarrea, potrebbe essere necessario un trattamento più esteso, come una trasfusione di sangue o la somministrazione di liquidi per via endovenosa. Potrebbe anche essere necessario assumere integratori di ferro per aumentare la produzione di sangue e seguire una dieta speciale per aiutarlo a recuperare le forze una volta tornato a casa.

Anchilostoma canino: Cosa c'è da sapere 13

Devo trattare la mia casa?

In casa, pulire e disinfettare tutte le aree con cui il cane è entrato in contatto utilizzando una soluzione di acqua e candeggina. Gettare immediatamente il materiale fecale. Prendete le dovute precauzioni indossando dei guanti e, se possibile, lasciate all’aperto le scarpe che indossavate mentre vi occupavate delle aree del cane fino a quando non potranno essere pulite correttamente. Esistono metodi per il trattamento del terreno potenzialmente contaminato che si consiglia di applicare, soprattutto se si hanno bambini che giocano all’aperto.

Anchilostoma canino: Cosa c'è da sapere 15

Prevenzione dell’anchilostoma

Sebbene non esista un modo sicuro per evitare l’anchilostoma, è possibile ridurre al minimo il rischio. Il modo migliore per proteggere il cane dagli anchilostomi è quello di sottoporlo regolarmente a cure veterinarie e di mantenere le sue condizioni di vita pulite e igieniche. Se il vostro cane sta assumendo farmaci preventivi contro la sverminazione, anche questi eviteranno l’anchilostoma. Potete anche far sverminare il vostro cane regolarmente, a seconda del luogo in cui vivete, della frequenza con cui il vostro cane sta all’aperto o se è regolarmente a contatto con cani sconosciuti. I proprietari di animali domestici possono anche contribuire a interrompere questo ciclo pulendo il proprio cane quando è a passeggio o gioca in un’area pubblica.

Anchilostoma canino: Cosa c'è da sapere 17

Il mio veterinario può controllare il mio cane per l’anchilostoma?

Quando portate il cane a fare le visite periodiche, il veterinario può richiedere un campione di feci di routine. Può anche darvi consigli su come rendere la vostra casa più sicura per prevenire episodi futuri. Assicurarsi che l’ambiente di vita del cane sia pulito e igienico, il che significa pulire e disinfettare regolarmente, nonché lavare coperte, lenzuola e giocattoli lavabili. Quando si porta a spasso il cane, evitare che annusi o mangi le feci lasciate da altri cani.

Anchilostoma canino: Cosa c'è da sapere 19