10 trattamenti per il melanoma

Home / Articoli / 10 trattamenti per il melanoma

10 trattamenti per il melanoma

Il melanoma è un tipo comune di cancro della pelle ed è anche il più grave. Ha inizio nelle cellule che producono la melanina, che costituisce la colorazione della pelle, degli occhi e dei capelli. Può anche formarsi nei nei, dove spesso è più difficile da individuare. I sintomi possono includere cambiamenti nel modo in cui un neo esistente cresce o altera il suo aspetto, e può anche crescere sulla pelle, assomigliando a un nuovo neo. A causa dell’alto tasso di mortalità del melanoma, è importante cercare immediatamente un trattamento quando si notano i primi segnali di allarme.

Intervento chirurgico di ampia asportazione

Al momento di decidere quali trattamenti adottare, entrano in gioco molti fattori. Tra questi: l’età del paziente, la sua salute, la sua reazione agli effetti collaterali e la probabilità che il particolare trattamento possa curare o contribuire a rallentare gli effetti del melanoma. Con l’intervento di escissione ampia, l’anestesia viene iniettata nell’area e l’intero tumore viene tagliato, insieme a una piccola porzione di pelle sana circostante. Il campione asportato viene poi esaminato per verificare che non siano rimaste cellule cancerose. Quanto più grande è il tumore, tanto più profondi e ampi devono essere i margini incisionali.

10 trattamenti per il melanoma 1

Imiquimod Crema

Imiquimod crème è una lozione topica che può essere utilizzata per il trattamento del melanoma. In genere viene utilizzata nelle primissime fasi del melanoma, nonché dopo qualsiasi tipo di intervento chirurgico. Viene poi applicata sulle aree circostanti e su quelle rimanenti dell’area infetta. È stato approvato dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti e ha dimostrato di produrre risultati positivi per chi soffre di melanoma. Si tratta di un ottimo trattamento anche per quei pazienti che sperano di evitare del tutto, o il più a lungo possibile, l’intervento chirurgico.

10 trattamenti per il melanoma 3

Radiazioni

La radioterapia utilizza raggi X ad alto impatto per combattere le cellule tumorali in rapida crescita; la procedura è condotta da un professionista sanitario chiamato oncologo radioterapista. Il tipo di radioterapia più comunemente usato utilizza una grande macchina per inviare i raggi, ed è chiamato radioterapia a fascio esterno. Tuttavia, la radioterapia può causare alcuni gravi effetti collaterali, tra cui pelle molto irritata e infiammata, problemi all’interno della bocca, difficoltà a deglutire e affaticamento costante. I farmaci possono essere prescritti per attenuare gli effetti di questi sintomi, soprattutto quando la radioterapia è il trattamento più indicato per il paziente.

10 trattamenti per il melanoma 5

Biopsia del linfonodo sentinella

Il melanoma può facilmente diffondersi ai linfonodi, rendendo la malattia ancora più pericolosa e difficile da trattare. Quando questo tipo di cancro della pelle si diffonde ai linfonodi sentinella, i linfonodi devono essere rimossi con un intervento chirurgico, insieme ai tessuti circostanti. Gli studi hanno dimostrato che l’asportazione completa dei linfonodi non riduce la durata della vita di una persona, ma può sicuramente rallentare la progressione del melanoma, che è la priorità principale. Tuttavia, i pazienti devono essere monitorati per verificare l’eventuale accumulo di liquido nell’area infetta.

10 trattamenti per il melanoma 7

Terapia adiuvante

Dopo aver completato un intervento chirurgico per rimuovere il tumore e i tessuti circostanti, l’oncologo radioterapista può suggerire al paziente di sottoporsi a una terapia adiuvante. Questa può essere particolarmente utile quando il paziente ha un’alta probabilità di recidiva, di cui può ridurre le probabilità, ma non necessariamente prolungare la vita del paziente. Può essere utilizzata come una forma di radioterapia o di chemioterapia, la cui priorità assoluta è quella di garantire che non rimangano cellule tumorali in rapida crescita nell’area dopo l’intervento.

10 trattamenti per il melanoma 9

Inibitori del Pd-1

Gli inibitori di PD-1 sono un altro trattamento per il melanoma. Nivolumab (Opdivo) e Pembrolizumab (Keytruda) sono farmaci che attaccano il PD-1, una proteina presente nelle cellule del sistema immunitario più comunemente chiamate linfociti T. Questi farmaci aiutano le cellule ad attaccare altre cellule dell’organismo. Questi farmaci aiutano le cellule ad attaccare altre cellule dell’organismo. Bloccando il PD-1 e il modo in cui agisce sulle cellule, si può contribuire a rafforzare il sistema immunitario per combattere il melanoma. Può anche contribuire a ridurre le dimensioni del tumore e persino a prolungare la vita del paziente. Questi farmaci vengono somministrati per via endovenosa, in genere con una frequenza di due o tre settimane.

10 trattamenti per il melanoma 11

Interleuken-2

Le dosi elevate di interleuchina-2 sono solitamente incluse tra i trattamenti più utilizzati per il melanoma. Viene utilizzata nelle percentuali più alte di pazienti affetti da melanoma al quarto stadio ed è altamente raccomandata quando il melanoma si è diffuso ai tessuti circostanti e persino agli organi. Anche se in questo stadio le percentuali di successo sono molto più basse, può contribuire a rallentare la diffusione del melanoma, prolungando la vita del paziente. Questo particolare farmaco è in realtà creato da una parte naturale del sistema immunitario del corpo, da una molecola chiamata citochina, e può aiutare a stimolare la crescita di globuli bianchi sani.

10 trattamenti per il melanoma 13

Immunoterapia

I farmaci immunoterapici sono spesso definiti “inibitori del checkpoint” e possono aiutare a risolvere i sintomi spesso associati al melanoma, oltre a fornire una migliore qualità di vita durante il trattamento e una prognosi migliore per la durata complessiva della vita del paziente. Questi farmaci includono: pembrolizumab (noto anche come Keytruda), nivolumab (noto anche come Opdivo) e ipilimumab (noto anche come Yervoy). Questi farmaci possono spesso avere effetti collaterali molto gravi e i pazienti che utilizzano farmaci immunoterapici devono essere monitorati attentamente.

10 trattamenti per il melanoma 15

Chemioterapia

La chemioterapia può essere somministrata per via endovenosa per combattere gli effetti e la progressione del melanoma, soprattutto al quarto stadio. Anche se nei pazienti affetti da melanoma non ha lo stesso successo che può avere per altri tipi di tumore, è una delle uniche opzioni praticabili per questo stadio che ha dimostrato di contribuire a prolungare la durata della vita del paziente. Naturalmente, la chemioterapia può produrre alcuni gravi effetti collaterali, tra cui affaticamento, nausea, perdita di appetito, estrema perdita di peso e perdita di capelli. I farmaci più comunemente utilizzati per la chemioterapia del melanoma sono DTIC, BCNU e cisplatino.

10 trattamenti per il melanoma 17

Terapia mirata

I farmaci per la terapia mirata fanno uso di inibitori per cercare di aiutare le persone affette da melanoma a vivere più a lungo e ad avere una migliore qualità di vita durante il processo di trattamento. Questi farmaci includono: dabrafenib (Tafinlar), vemurafenib (Zelboraf), trametinib (Mekinist) e cobimetinib (Cotellic). In oltre la metà dei casi di melanoma possono verificarsi alterazioni dei geni BRAF. Quando ciò accade, questi pazienti rispondono in genere meglio alla terapia mirata, offrendo loro una reale possibilità di rallentare gli altri effetti di questo tipo di tumore della pelle, a volte letale.

10 trattamenti per il melanoma 19