10 Sintomi e trattamenti delle convulsioni febbrili

Home / Articoli / 10 Sintomi e trattamenti delle convulsioni febbrili

10 Sintomi e trattamenti delle convulsioni febbrili

Le convulsioni febbrili sono provocate dalla febbre e si verificano nei bambini di età compresa tra i nove mesi e i cinque anni. Questo tipo di convulsioni non provoca danni al bambino che altrimenti è sano. Tuttavia, è essenziale diagnosticare la condizione di base che ha causato la febbre. È risaputo che le convulsioni febbrili sono ereditarie e si verificano in famiglia, ma se è la prima volta che se ne verifica una, può essere piuttosto spaventoso.La maggior parte delle volte, le convulsioni febbrili si verificano nelle prime 24 ore di una malattia o di un’infezione. Tuttavia, potrebbero non verificarsi quando la febbre raggiunge il picco massimo. Le infezioni dell’orecchio o le malattie virali possono causare una crisi febbrile, ma in rari casi il problema può essere causato dalla meningite. I genitori e gli assistenti devono essere pronti ad affrontare qualsiasi condizione di salute. Consultate questi dieci sintomi e trattamenti per le convulsioni febbrili in modo da essere preparati.

Pianto o roteazione degli occhi

I sintomi di una crisi febbrile possono essere molto lievi. Il bambino può piangere durante un episodio. Ovviamente il bambino piangerà per molti motivi, soprattutto se ha la febbre e non si sente bene. Tuttavia, questo pianto potrebbe essere un po’ più particolare del solito. Il vostro piccolo potrebbe addirittura emettere dei gemiti. Un altro sintomo lieve di una crisi febbrile è il roteare degli occhi del bambino.

10 Sintomi e trattamenti delle convulsioni febbrili 1

Irrigidimento dei muscoli

Un sintomo più evidente delle convulsioni febbrili, oltre al pianto o al lamento, è l’improvviso irrigidimento dei muscoli. Le contrazioni possono verificarsi su entrambi i lati del corpo. Questo fastidioso sintomo può durare pochi secondi o fino a dieci minuti.

10 Sintomi e trattamenti delle convulsioni febbrili 3

Tremori o contrazioni incontrollabili

Le convulsioni sono spesso associate alle crisi epilettiche e sono un sintomo spaventoso. All’inizio possono essere un movimento ritmico a scatti, ma durante una crisi febbrile il bambino può scuotere gli arti di entrambi i lati del corpo in modo incontrollato. In rari casi, il bambino può avere contrazioni su un solo lato del corpo. È anche raro che il tremore si verifichi in una sola parte del corpo, come un braccio o una gamba. Tremare per più di 15 minuti durante la stessa malattia non è un sintomo comune di convulsioni febbrili.

10 Sintomi e trattamenti delle convulsioni febbrili 5

Perdita di coscienza

Se il bambino è in piedi prima di un attacco febbrile, cade a terra. Un bambino può anche perdere conoscenza durante un episodio. Spesso la perdita di coscienza è associata all’incapacità di controllare le funzioni corporee, per cui il bambino può avere un incidente e urinare.

10 Sintomi e trattamenti delle convulsioni febbrili 7

Vomito o morso della lingua

Anche se il bambino è già malato con la febbre, questo tipo di vomito non è il solito sintomo associato all’influenza. Sebbene l’azione sia la stessa, saranno presenti anche gli altri sintomi delle convulsioni febbrili. Pertanto, si dovrebbe essere in grado di distinguere tra il correre in bagno a causa di un mal di stomaco e il vomitare durante una crisi epilettica. Un altro sintomo che può verificarsi o meno è il mordersi accidentalmente la lingua.

10 Sintomi e trattamenti delle convulsioni febbrili 9

Difficoltà a respirare

Rispetto al gemito o all’irrigidimento dei muscoli per alcuni secondi, questo sintomo delle convulsioni febbrili è più pericoloso. In alcuni casi, i bambini non respirano quando sperimentano questa condizione di salute. Il bambino può anche diventare blu durante una crisi febbrile, soprattutto se si morde la lingua. Se prima di avere una crisi epilettica aveva qualcosa in bocca, potrebbe rappresentare un rischio di soffocamento.

10 Sintomi e trattamenti delle convulsioni febbrili 11

Febbre

La temperatura interna del corpo dovrebbe essere di 98,6 gradi Fahrenheit, o 37 gradi Celsius. La febbre si verifica ogni volta che questo valore sale. Tuttavia, se il bambino ha una temperatura di 100,4 gradi Fahrenheit, o 38 gradi Celsius, si tratta di una condizione più grave. La maggior parte dei bambini che hanno crisi febbrili registrano temperature rettali superiori a 102 gradi Fahrenheit, o 38,9 gradi Celsius.

10 Sintomi e trattamenti delle convulsioni febbrili 13

Trattamento: Girare il bambino di lato

Ci sono diverse cose che si possono fare per aiutare un bambino durante una crisi febbrile. Anche se questo non impedirà automaticamente l’insorgere della crisi, è necessario rimuovere qualsiasi oggetto nelle vicinanze che possa causare lesioni. Se possibile, bisogna togliere i vestiti dalla vita in su o almeno allentare gli indumenti stretti intorno al collo.
Se il bambino vomita, giratelo di lato o a pancia in giù. Cercate di controllare se il bambino si morde la lingua o se qualche altro oggetto blocca le vie respiratorie. Non cercate mai di forzare un oggetto nella bocca del bambino per evitare che si morda la lingua. Inoltre, non bisogna tenere il bambino fermo o trattenere i movimenti.

10 Sintomi e trattamenti delle convulsioni febbrili 15

Trattamento: Abbassare la febbre

Poiché una crisi febbrile è causata dalla febbre, è necessario concentrare l’attenzione sull’abbassamento della stessa. Si può somministrare al bambino una supposta di acetaminofene, da inserire nel retto perché la somministrazione per bocca comporta il rischio di soffocamento.
Si può mettere una salvietta o un asciugamano fresco intorno al collo e alla fronte del bambino. Anche spugnare il resto del corpo con acqua tiepida può essere utile. Non usate mai acqua troppo fredda o alcolici perché possono peggiorare la febbre. Dopo che il bambino si è svegliato e la crisi febbrile è terminata, è possibile somministrare una normale dose di acetaminofene o ibuprofene per tenere a bada la febbre.

10 Sintomi e trattamenti delle convulsioni febbrili 17

Trattamento: Visita al medico

Durante una crisi febbrile si potrebbe sentire la necessità di correre al pronto soccorso, a meno che non sia molto breve e lieve. Se avete già sperimentato qualcosa di simile in passato, allora saprete come gestire i sintomi e potrete recarvi dal medico in un momento appropriato della giornata.
Tuttavia, è essenziale identificare la causa della febbre. Il medico può eseguire alcuni esami per verificare la presenza di segni di infezioni o malattie più gravi, come la meningite. In caso di vomito o diarrea gravi, potrebbe essere necessario trattare la disidratazione. Potrebbero essere consigliati anche esami del sangue o delle urine per individuare la causa della febbre.

10 Sintomi e trattamenti delle convulsioni febbrili 19