10 sintomi di ernia

Home / Articoli / 10 sintomi di ernia

10 sintomi dell’ernia

Un’ernia si verifica quando un organo, come l’intestino, l’intestino tenue o il tessuto adiposo, può scoppiare attraverso un rivestimento o un tessuto connettivo. In sostanza, è causata da un punto debole nel rivestimento della parete addominale e l’organo sporge attraverso di esso, formando un piccolo nodulo. Questo nodulo può diventare più grande man mano che una parte maggiore dell’organo si fa strada, e può anche diventare strangolato e bloccato. La pressione spesso causa l’ernia, ma in primo luogo deve esserci un punto debole. I punti deboli sono presenti fin dalla nascita o possono crearsi nel tempo a causa di un’alimentazione scorretta, dell’obesità e del fumo.

Disagio all’inguine

Il primo segno di qualsiasi tipo di ernia è un certo livello di disagio e dolore. Può comparire un piccolo nodulo sotto la pelle e si può avvertire una sensazione di bruciore nella zona. Questo dolore può spesso far sentire la settimana e creare una sensazione di pesantezza e trascinamento nell’inguine o nel punto in cui si trova il rigonfiamento. Questo è il sintomo iniziale della spinta attraverso la parete addominale. Il dolore in genere si intensifica quando ci si sforza di sollevare, spingere o fare esercizio fisico, o anche quando si tossisce, ma dovrebbe attenuarsi quando ci si sdraia per riposare.

10 sintomi di ernia 1

Rigonfiamento su un lato dell’inguine

Più comune negli uomini e nei ragazzi, questa ernia è solitamente localizzata al lato dell’osso pubico, dove la parte superiore della coscia incontra la parte inferiore dell’addome. Si tratta di un’ernia inguinale, poiché si trova nella regione inguinale e i canali inguinali sono situati nella parte inferiore dell’addome. Questa ernia si verifica quando una parte dell’intestino tenue, o del grasso, si fa strada attraverso la parete addominale inferiore. Questa può entrare e uscire di tanto in tanto e può essere manipolata con un massaggio. Tuttavia, se non trattata, può portare allo strangolamento o all’incarcerazione dell’ernia e può richiedere un intervento chirurgico e cambiamenti significativi nello stile di vita.

10 sintomi di ernia 3

Problemi urinari

Sia negli uomini che nelle donne, la vescica può rimanere intrappolata in un’ernia. Questa viene classificata come ernia inguinale o femorale. Ciò può rendere difficile la minzione. I segnali che indicano che la vescica è intrappolata includono cambiamenti nella frequenza della minzione, una sensazione di bruciore e una sensazione di esitazione durante la minzione. È inoltre possibile che si verifichino regolarmente infezioni urinarie e calcoli vescicali. A differenza di altre infezioni del tratto urinario, non è possibile curare questi sintomi direttamente con farmaci o dieta. Questi sintomi cesseranno solo quando l’ernia non sarà più un problema.

10 sintomi di ernia 5

Nodulo o gonfiore dello scroto

Se il rigonfiamento dell’intestino scende nello scroto, si tratta di un’ernia scrotale. Quando il rigonfiamento dell’ernia inguinale scende nello scroto, si gonfia e diventa tenero e dolente. Fate attenzione se avete un piccolo rigonfiamento sotto la pelle, e fate attenzione se il rigonfiamento cresce di dimensioni, perché è più facile da spingere al suo posto nelle fasi iniziali.

10 sintomi di ernia 7

Reflusso

Il reflusso è quando i succhi gastrici risalgono l’esofago, provocando una sensazione di bruciore in gola e un sapore amaro in bocca. Questo avviene perché una parte dell’apparato digerente è intrappolata, come nel caso dell’ernia iatale. Questa sgradevole sensazione di reflusso può iniziare dallo stomaco e passare all’addome e al torace. Si possono anche avvertire frequenti rutti, difficoltà a deglutire e mal di gola. Se il fastidio e il dolore sono intensi, è possibile che si tratti di GERD, una forma cronica di reflusso acido. La dieta e gli antiacidi possono ridurre questi sintomi, ma non curano la radice del problema, che è l’ernia.

10 sintomi di ernia 9

Nausea o vomito

Nausea e vomito si verificano quando l’ernia è intrappolata nell’intestino. Come se si piegasse un tubo e si interrompesse il flusso dell’acqua, si crea una riserva all’interno dei tubi dell’intestino che può provocare una sensazione di malessere e quindi il vomito. Se i tubi intestinali sono solo parzialmente ostruiti, si può provare solo nausea senza bisogno di vomitare. Queste sensazioni saranno più dolorose del normale mal di stomaco, poiché si sentirà anche dolore nella zona in cui si trovano il foro e l’intestino bloccato.

10 sintomi di ernia 11

Febbre

Le infezioni di solito causano febbre e, se un’ernia si infetta, è probabile che provochi febbre perché i globuli bianchi cercano di combatterla. Oltre a una temperatura elevata, si avranno sudorazione e brividi, mal di testa e dolori muscolari in varie parti del corpo. In generale, ci si sente deboli e letargici. È importante continuare a bere liquidi per mantenersi idratati e si può gestire la temperatura con farmaci da banco.

10 sintomi di ernia 13

Dolore improvviso e intenso

Il dolore legato a un’ernia può variare da persona a persona. Dipende anche dalla posizione dell’ernia nel corpo, dall’ampiezza del foro nella parete addominale e dalla quantità di altri organi che vi sono penetrati. Il dolore avvertito direttamente nella sede dell’ernia è un dolore localizzato. Il dolore riferito è quello che si prova in un’area poco distante dal rigonfiamento dell’ernia, a causa di un danno ai nervi, di una spinta o di un pizzico. Il dolore può diventare generalizzato nell’area del rigonfiamento e intorno ad esso se l’ernia è strangolata.

10 sintomi di ernia 15

Il rigonfiamento diventa rosso o blu

Se la pelle sopra il rigonfiamento dell’ernia cambia colore, potrebbe essere un segno di peggioramento. Quando la pelle diventa grigia, rossa o blu, significa che l’ernia è strangolata e gonfia e necessita di cure mediche. Questo fenomeno è più frequente nell’addome, vicino all’ombelico. Si tratta di un’ernia ombelicale (in quanto si trova nell’area dell’ombelico) ed è comune a persone di qualsiasi età, ma è più frequente nelle donne che negli uomini. L’ernia ombelicale può verificarsi anche se altri membri della vostra famiglia sono soggetti a ernia.

10 sintomi di ernia 17

Assenza di movimenti intestinali

La stitichezza significa che non si hanno normali movimenti intestinali o che questi si verificano molto meno frequentemente. Dopo tre giorni, le feci diventano dure e compatte e sono più difficili da espellere. Se passano tre o più giorni senza passare le feci, è il caso di rivolgersi a un medico, soprattutto se questo fenomeno è associato a pancia gonfia e dolore allo stomaco, feci dure e piccole e sforzi eccessivi per andare in bagno.

10 sintomi di ernia 19