10 sintomi dell’anemia emolitica

Home / Articoli / Condizioni Mediche / Anemia / 10 sintomi dell’anemia emolitica

10 sintomi dell’anemia emolitica

I globuli rossi o eritrociti hanno il compito più difficile di tutto il corpo. Trasportano l’ossigeno dai polmoni al cuore e al resto del corpo. Il midollo osseo produce i globuli rossi. Di solito gli eritrociti sono disponibili in abbondanza. Ma ci sono casi in cui non è così. Una di queste condizioni è l’anemia emolitica. Si verifica quando i globuli rossi muoiono più velocemente di quelli prodotti. Ciò significa che non c’è abbastanza ossigeno per il funzionamento dell’intero organismo. L’anemia emolitica può essere di tipo estrinseco o intrinseco. Il tipo estrinseco è più che altro autoimmune. Quando una persona ne è affetta, la milza intrappola gli eritrociti sani senza una ragione precisa. Può anche essere un effetto collaterale di un tumore, di un linfoma o di un altro disturbo autoimmune. Il tipo intrinseco si verifica quando il midollo osseo produce cellule difettose. Queste cellule non sono in grado di funzionare. A differenza dell’anemia emolitica estrinseca, quella intrinseca è quasi sempre ereditaria.

Pallore

Quando la pelle è pallida, può essere segno di una mancanza di ferro o di una mancanza di ossigeno. Un colore della pelle più caldo è solitamente segno di un buon flusso sanguigno. Ciò significa che l’ossigeno viene trasportato più velocemente. Inoltre, c’è una quantità sufficiente di globuli rossi. Se si soffre di anemia emolitica, è possibile che la pelle diventi sempre più pallida. Questo perché il numero di eritrociti diminuisce gradualmente. Questo fenomeno mostra segni di decolorazione. Se notate che la vostra pelle diventa più pallida senza una ragione precisa, andate a farvi visitare da un medico.

10 sintomi dell'anemia emolitica 1

Stanchezza

Gli eritrociti hanno un compito difficile perché trasportano l’ossigeno. Quando l’anemia emolitica colpisce, il livello di ossigeno si abbassa. L’organismo avrà sempre meno energia perché le cellule non avranno abbastanza risorse per funzionare. Quando vi vedete stanchi anche se mangiate e dormite molto, potreste aver bisogno di un medico. Se si ignora questa leggera stanchezza, possono insorgere sintomi peggiori. Questo può essere pericoloso perché con il passare del tempo l’ossigeno diminuisce.

10 sintomi dell'anemia emolitica 3

Febbre

Quando il corpo è a corto di ossigeno, entra in uno stato di allerta. I leucociti, o globuli bianchi, entrano nel flusso sanguigno alla ricerca di un’infezione. Questo accade perché il corpo si programma per trattare la mancanza di globuli rossi. Lo considera un segno di infezione, non di una malattia autoimmune. La febbre insorgerà perché l’organismo inizierà a combattere la mancanza di risorse. Questo sintomo può essere pericoloso perché si è già esauriti. La febbre peggiora la situazione.

10 sintomi dell'anemia emolitica 5

Confusione

Il cervello è la parte del corpo che ha più bisogno di ossigeno. Sarà il primo a sentire questa improvvisa mancanza di risorse. Ogni singola sinapsi viene alimentata con l’ossigeno. L’ossigeno viaggia attraverso il sangue. Quando manca l’energia, il cervello entra in modalità sonno. Non è in grado di svolgere i propri compiti. Si notano alcuni sottosintomi. Questi sono i seguenti: eloquio rallentato, memoria ridotta e confusione generale dei sensi. Questi sintomi non si verificano mai senza motivo e, se si verificano, è necessario un aiuto per capire cosa sta succedendo.

10 sintomi dell'anemia emolitica 7

Stordimento

Se vi sentite sul punto di svenire, non è mai una buona notizia. Ogni sensazione di vertigine significa che le risorse dell’organismo non arrivano dove sono necessarie. L’anemia emolitica significa che il corpo sta entrando in modalità sonno, e voi lo sentirete. Nei casi più gravi, la carenza di ossigeno rende difficile essere coscienti. Il cervello si accorgerà che l’ossigeno è molto scarso. Deciderà che stare svegli significa sprecare troppa energia.

10 sintomi dell'anemia emolitica 9

Debolezza costante

La forza è solitamente definita come il potenziale di creare forza. Utilizza i muscoli e i tendini. Questi, come ogni altra parte del corpo, hanno bisogno di molto ossigeno per funzionare. Anche in condizioni normali, figuriamoci quando sono sotto pressione. L’anemia emolitica non consente all’organismo di effettuare questi normali trasporti. Al contrario, si potrebbe avvertire un’incapacità di fare le cose che si fanno. Correre sarà un problema, così come sollevare oggetti da terra. Se notate una grave incapacità di eseguire i vostri compiti o una mancanza di forza, rivolgetevi immediatamente a un medico.

10 sintomi dell'anemia emolitica 11

Urina scura

Non lo sapevate, ma l’urina è il mezzo per eliminare i globuli morti. Di solito ne passa un numero talmente piccolo che è difficile notarlo. Se si aggiunge il fatto che ne vengono creati di nuovi, il processo diventa una macchina ben oliata. Quando si soffre di anemia emolitica, un numero eccessivo di globuli rossi muore. Quando lo fanno, rilasciano emoglobina nel flusso sanguigno. Questa viene ulteriormente scomposta in bilirubina. Questa colora l’urina e gli occhi di un colore molto più scuro del solito.

10 sintomi dell'anemia emolitica 13

Ingiallimento della pelle e degli occhi

Come già detto, l’emoglobina degli eritrociti morti si scompone in bilirubina. Si tratta di un composto giallastro che si scompone negli esseri umani. Quando il corpo se ne riempie, le superfici chiare e bianche ingialliscono. La pelle e gli occhi sono di solito i primi a essere colpiti da questo sintomo. Gli occhi gialli sono talvolta anche un indicatore di insufficienza epatica. Un segnale del genere è grave e non va preso alla leggera se lo si vede allo specchio.

10 sintomi dell'anemia emolitica 15

Aumento della frequenza cardiaca

I polmoni sono i primi destinatari dell’ossigeno. Lo trasportano al cuore in quantità normali. Ma quando c’è una carenza di ossigeno, le cose cominciano a precipitare. Uno dei segni più evidenti è il battito cardiaco irregolare. Quando percepisce la mancanza di ossigeno nel corpo, il cuore entra in modalità panico. Inizia a pompare il sangue a un ritmo più veloce per cercare di rianimare l’organismo. In alcuni casi critici, può addirittura fermarsi a causa del sovraccarico di sforzi. Accorgersi in tempo di questo sintomo può salvare la vita.

10 sintomi dell'anemia emolitica 17

Milza ingrossata

È un sintomo comune dell’anemia emolitica intrinseca. Essendo autoimmune, mostra i segni del proprio corpo che lavora contro di noi. La milza impazzisce e inizia a intrappolare. Distrugge tutti i globuli rossi sani finché non ne rimane più nessuno. Se continua a farlo per un certo periodo di tempo, la milza cresce di dimensioni. Questo può essere notato durante una radiografia, ma a volte può essere troppo tardi. La milza può sopportare solo uno sforzo eccessivo, fino a rompersi in caso di sovraccarico.

10 sintomi dell'anemia emolitica 19