10 segni di febbre dengue

Home / Articoli / 10 segni di febbre dengue

10 segni di febbre dengue

La febbre dengue è relativamente rara nella maggior parte del mondo. È più diffusa nelle zone tropicali del pianeta. Le zanzare sono i principali trasmettitori della malattia e causano la comparsa di un’ampia gamma di sintomi. Alcuni dei sintomi più gravi includono forti dolori ai muscoli e alle articolazioni e febbre. Se avete intenzione di viaggiare in un’area in cui le zanzare sono presenti in abbondanza, prendete le precauzioni necessarie per proteggervi dall’infezione. Scoprite i 10 principali segni della febbre dengue.

Sangue nelle feci

La presenza di sangue nelle feci si verifica solitamente entro tre-cinque giorni dallo sviluppo della febbre. Conosciuto anche come melena, il sangue nelle feci è un sintomo grave che richiede un intervento medico. Si tratta di un’emorragia intestinale. Per verificare la presenza di feci sanguinolente, si possono esaminare le feci dopo essere andati in bagno. Se appaiono nere o color carbone, è possibile che vi sia sangue nelle feci.

10 segni di febbre dengue 1

Gengive e naso sanguinanti

Un altro sintomo che la febbre dengue provoca è il sanguinamento dal naso e dalle gengive. Sebbene questa condizione non sia spesso grave, può essere ricorrente. Se non riuscite a controllare il flusso di sangue, rivolgetevi a un medico. Il sangue dal naso è uno dei sintomi più comuni dei pazienti affetti da febbre dengue. Può comparire all’improvviso, quindi è bene portare con sé dei fazzoletti di carta. Se la perdita di sangue è grave, potrebbe essere necessaria una trasfusione di sangue.

10 segni di febbre dengue 3

Nausea e vomito

Nonostante sia estremamente sgradevole e fastidiosa, la nausea è un meccanismo necessario per evitare di ingerire sostanze pericolose. Quando abbiamo la nausea, possiamo vomitare, eliminando con forza il contenuto dello stomaco. I pazienti affetti da febbre dengue di solito sviluppano questo sintomo perché l’infezione può diffondersi fino al sistema intestinale. Se la condizione è grave, il vomito può durare più di qualche giorno e può essere pericoloso per la vita. Ricordarsi di bere molta acqua se si sviluppa la febbre dengue. Per trattare il vomito, provate a succhiare del ghiaccio per calmare lo stomaco. Consultare il medico per consigli specifici.

10 segni di febbre dengue 5

Complicanze d’organo

La febbre dengue può essere una condizione grave se non si riceve il trattamento necessario. In questi casi, gli organi del corpo, compresi il fegato e i polmoni, possono essere gravemente colpiti. Sebbene solo una piccola minoranza di pazienti sviluppi tali sintomi, essi sono una possibilità reale e devono essere accuratamente evitati. Se i vasi sanguigni del corpo vengono danneggiati, possono perdere sangue, con conseguente riduzione della conta piastrinica. Inoltre, la pelle può presentare segni di ecchimosi e la stanchezza può diventare estrema. Se si manifesta uno di questi sintomi, è bene rivolgersi al più presto a un medico.

10 segni di febbre dengue 7

Perdita di appetito

Quando ci si ammala di influenza comune, spesso si nota una diminuzione dell’appetito. Lo stesso vale per i pazienti affetti da febbre dengue. L’appetito spesso diminuisce perché l’organismo impiega tutte le energie per combattere la malattia. Inoltre, la perdita di liquidi può diventare grave, soprattutto se il vomito è frequente. Assicuratevi di bere molta acqua in caso di infezione, perché la disidratazione può aumentare notevolmente la gravità degli altri sintomi.

10 segni di febbre dengue 9

Dolore muscolare

Molti pazienti sviluppano dolore in tutto il corpo dopo aver contratto l’infezione. Il dolore può essere avvertito in diverse parti del corpo, compresi i muscoli, le articolazioni e le ossa. Il dolore può variare da grave a lieve e può essere costante o intermittente. Il dolore si verifica perché il virus colpisce la struttura di base dei muscoli del corpo, provocando il dolore. Se il sistema immunitario è forte, è meno probabile che si avverta il dolore. Anche dopo la guarigione, il dolore può persistere per un certo periodo. Parlate con il vostro medico delle opzioni per alleviare il dolore. Inoltre, mantenetevi idratati per ridurre il dolore in modo naturale.

10 segni di febbre dengue 11

Febbre

Quando si contrae un’infezione virale, la prima linea di difesa del corpo è la febbre. Questo meccanismo naturale aumenta la temperatura corporea nel tentativo di uccidere i batteri che causano la malattia. Nella maggior parte dei casi, la febbre non è nulla di preoccupante. Se si sviluppa una febbre acuta o se la febbre dura per più di quattro giorni, è necessario rivolgersi al più presto a un medico per mantenere la temperatura corporea entro un limite salutare.

10 segni di febbre dengue 13

Mal di testa

Il mal di testa è solo uno dei tanti sintomi che i pazienti affetti da febbre dengue devono affrontare. Il mal di testa può essere molto frustrante e non passa facilmente. Come se non bastasse, può rendere difficile la concentrazione. Se si sviluppa un mal di testa doloroso che non passa, provare a usare antidolorifici da banco su indicazione del medico. Oltre al mal di testa, è possibile avvertire dolore anche dietro gli occhi. In alcuni casi, il dolore può essere presente anche nella parte bassa della schiena. Per un sollievo più immediato, provate a sdraiarvi dopo aver bevuto qualche bicchiere d’acqua.

10 segni di febbre dengue 15

Eruzione cutanea

Dopo tre o quattro giorni dall’infezione iniziale, una piccola parte dei pazienti affetti da febbre dengue sviluppa un’eruzione cutanea. Normalmente, le eruzioni cutanee tendono a comparire sul viso e sono caratterizzate da un colore rosso. È possibile sviluppare un’eruzione cutanea anche in altre parti del corpo, compreso il tronco. Alcune persone riferiscono di aver sviluppato un’eruzione cutanea anche sul petto o sulle braccia. Le eruzioni cutanee possono essere pruriginose, ma non è sempre così. In genere, le eruzioni cutanee tendono a comparire e a scomparire nel tempo. Possono anche scomparire del tutto. In caso contrario, rivolgetevi al vostro dermatologo per vedere cosa potete fare.

10 segni di febbre dengue 17

Dolore addominale

L’ultimo della lista è il dolore addominale. Sebbene la febbre dengue possa causare dolore in tutto il corpo, è più probabile che sia l’addome ad avvertire il fastidio. Il dolore è spesso descritto come intenso, ma può anche essere moderato o leggero. L’addome è diviso in diversi quadranti; quello superiore è di solito il primo in cui si sviluppa il dolore. Il dolore può poi estendersi ad altre parti dello stomaco. Altri sintomi accompagnano solitamente il dolore addominale, come difficoltà respiratorie o febbre. Per affrontare il dolore, alcuni consigliano di non mangiare nulla finché il dolore non migliora. Parlate con il vostro medico se avvertite questo sintomo.

10 segni di febbre dengue 19