Quando preoccuparsi delle contrazioni atriali premature

Home / Articoli / Quando preoccuparsi delle contrazioni atriali premature

Quando preoccuparsi delle contrazioni atriali premature

Le contrazioni atriali premature (PAC) sono battiti cardiaci precoci che iniziano negli atri. Le PAC occasionali non sono motivo di preoccupazione e possono verificarsi anche negli adolescenti e nei bambini. Di solito sono benigne e scompaiono da sole. I medici di solito non trattare le PAC a meno che la persona non presenti sintomi frequenti che interferiscono con la vita quotidiana, o se il medico ritiene che la PAC sia dannosa e se è stata identificata una malattia di base.

Attività elettrica del cuore

I segnali elettrici causano la contrazione del cuore e controllano la frequenza e il ritmo di ogni battito cardiaco. Questi segnali partono dalla parte superiore del cuore, negli atri, e si spostano verso i ventricoli inferiori. Normalmente, il segnale inizia nel nodo seno-atriale (SA), un gruppo di cellule nell’atrio destro. Passa attraverso il nodo atrioventricolare (AV), che si trova tra gli atri e i ventricoli, rallentando leggermente il segnale in modo che i ventricoli possano riempirsi di sangue. Il nodo AV invia quindi un segnale attraverso i ventricoli per stimolare la contrazione e il processo ricomincia. Durante una contrazione atriale prematura, il segnale elettrico non proviene dal nodo SA.

Quando preoccuparsi delle contrazioni atriali premature 1

Cause

Contrazioni atriali premature hanno molte cause le contrazioni atriali premature sono una delle cause più comuni, tra cui l’uso di alcol e tabacco, l’affaticamento, l’ansia e la gravidanza. Le PAC si verificano anche in presenza di un cambiamento strutturale del cuore, come una malattia cardiaca, una malformazione o una malattia coronarica. Alcune condizioni croniche causano anche una maggiore incidenza di PAC, come il diabete di tipo 2, la BPCO e l’insufficienza cardiaca congestizia.

Quando preoccuparsi delle contrazioni atriali premature 3

I sintomi

Sintomi delle contrazioni atriali premature sono aspecifici e la maggior parte delle persone non ne ha. Alcuni riferiscono di avere la sensazione che il cuore salti un battito o di avere palpitazioni. Quando le PAC si verificano regolarmente e frequentemente, gli effetti sono più significativi e possono assomigliare ai sintomi dell’insufficienza cardiaca, come respiro corto, affaticamento, tosse, respiro affannoso, confusione o aumento della frequenza cardiaca.

Quando preoccuparsi delle contrazioni atriali premature 5

Diagnosi

Le contrazioni atriali premature sono tra le forme più comuni di aritmie, e hanno molte cause . Un elettrocardiogramma è utile per determinare se la causa deve essere ulteriormente indagata e se è necessario un trattamento. Sebbene molti casi di PAC siano benigni, alcuni possono trasformarsi in fibrillazione atriale o flutter atriale, che possono portare a complicazioni più gravi.

Quando preoccuparsi delle contrazioni atriali premature 7

Ulteriori test

Per le persone che non presentano sintomi e risultati negativi all’elettrocardiogramma, non sono necessarie ulteriori indagini. I medici eseguiranno ulteriori test se la PAC provoca palpitazioni in relazione all’esercizio fisico o se il paziente presenta sintomi di altre patologie cardiache.

Test da sforzo con elettrocardiogramma valuta le persone che hanno palpitazioni durante lo sforzo. I soggetti ad alto rischio di malattie cardiache o di altre condizioni cardiache possono necessitare di un monitoraggio cardiaco 24 ore su 24.

Quando preoccuparsi delle contrazioni atriali premature 9

Trattamento

Il trattamento delle contrazioni atriali premature è variabile in base alla causa e ai fattori scatenanti. Solo le persone con PAC sintomatica necessitano di un trattamento. Di solito i medici lavorano prima per identificare e aiutare i pazienti a evitare i fattori scatenanti. Se questo approccio non ha successo, il passo successivo è la terapia farmacologica. I beta-bloccanti a basso dosaggio sono il trattamento farmacologico preferito.

Quando preoccuparsi delle contrazioni atriali premature 11

Gestione aggiuntiva

Se i sintomi continuano o peggiorano nonostante gli interventi farmacologici, è necessaria una gestione aggiuntiva . Il paziente può essere sottoposto a un pacemaker atriale o a un’ablazione con catetere studioelettrofisiologico un catetere analizza e mappa l’attività elettrica del cuore per individuare il segnale che causa la PAC. Una volta identificata, l’area viene ablata – il tessuto viene rimosso – utilizzo di calore o freddo per interrompere il percorso elettrico .

Quando preoccuparsi delle contrazioni atriali premature 13

Fibrillazione atriale

Frequenti contrazioni atriali premature sono spesso associati a un aumento del rischio di fibrillazione atriale Fibrillazioneatriale è un’aritmia comune che causa un battito irregolare delle camere cardiache superiori, impedendo ai ventricoli di riempirsi di sangue. Alcuni studi attribuiscono questo fenomeno alle PAC frequenti, che modificano la struttura dei tessuti vicini al nodo SA, causando alla fine una disfunzione.

Quando preoccuparsi delle contrazioni atriali premature 15

PAC nella popolazione generale

Uno studio ha effettuato uno studio approfondito sulle contrazioni atriali premature nella popolazione generale. I risultati mostrano una forte relazione tra le PAC e una storia di malattie cardiovascolari. Lo studio ha inoltre dimostrato che alcuni fattori che non sembrano influenzare la PAC, come l’altezza e l’obesità, e che l’aumento del colesterolo HDL o “buono” e l’attività fisica possono aiutare le persone a gestire meglio questa condizione.

Quando preoccuparsi delle contrazioni atriali premature 17

Prognosi e complicazioni

La prognosi per chi soffre di contrazioni atriali premature dipende dalla causa. Molte PAC sono benigne, isolate e si risolvono da sole. Le PAC che persistono possono essere associate a un aumento del rischio di problemi cardiaci pericolosi in futuro. Anche le complicanze dipendono dalla causa sottostante e comprendono ictus ischemico e fibrillazione atriale.

Quando preoccuparsi delle contrazioni atriali premature 19