La variante Delta: quanto è pericolosa?

Home / Articoli / La variante Delta: quanto è pericolosa?

La variante Delta: quanto è pericolosa?

La variante delta del coronavirus è stata individuata in India nel febbraio del 2021, causando un enorme aumento delle infezioni. A giugno era la variante dominante del virus nel Regno Unito e a luglio si era infiltrata in tutti i 50 Stati. Sebbene la recrudescenza sia stata spaventosa e continui a influenzare gli sforzi globali per sradicare il COVID-19, le varianti virali sono normali. Alcune compaiono e scompaiono rapidamente, mentre altre, come la variante delta, diventano più preoccupanti per la salute pubblica.

La replicazione

La variante delta è nata da errori nella replicazione virale. Il coronavirus utilizza uno strato di picchi proteici chiamato corona per entrare nelle nostre cellule. Le punte agiscono come chiavi, agganciandosi ai recettori sulla superficie delle nostre cellule per entrare. Una volta entrato nella cellula, il virus si replica, facendo copie dei suoi geni. Il più delle volte crea una copia carbone di se stesso, ma non sempre.

La variante Delta: quanto è pericolosa? 1

Mutazioni

Quando il coronavirus si replica, commette errori casuali . A volte, questi errori non cambiano nulla, o possono addirittura rendere il virus meno potente. Altre volte, come nella variante delta, questi errori favoriscono il virus. Nel corso del tempo, compaiono altri errori. Alla fine, le mutazioni sono sufficienti a modificare in modo significativo il comportamento del virus.

La variante Delta: quanto è pericolosa? 3

Sintomi simili

I sintomi della variante delta sono uguali a quelli del coronavirus originale febbre, tosse, difficoltà respiratorie, mal di gola, mal di testa e diarrea Altri sintomi includono in genere, le persone vaccinate con infezione da variante delta presentano sintomi molto lievi che imitano il comune raffreddore o non ne presentano affatto.

La variante Delta: quanto è pericolosa? 5

Nuovi sintomi

Sebbene i sintomi della variante delta siano gli stessi del coronavirus originale, ci sono alcune differenze significative tra loro. I sintomi della variante delta sembrano far ammalare le persone più rapidamente e colpiscono maggiormente i giovani rispetto alle altre varianti, il che potrebbe essere dovuto al fatto che il coronavirus è stato trasmesso a un livello molto più alto il delta si replica più velocemente un’altra differenza significativa è che la variante delta è più del doppio più contagiosa delle varianti precedenti.

La variante Delta: quanto è pericolosa? 7

Prognosi

Alcuni studi dalla Scozia e dal Canada mostrano che le persone affette da delta possono avere maggiori probabilità di essere ricoverate in ospedale rispetto a quelle con il virus originale Ma poiché la delta è più contagiosa è difficile stabilire se il virus faccia ammalare di più le persone o se circoli più rapidamente tra gli individui a rischio, dove i tassi di vaccinazione sono bassi e i sistemi ospedalieri non riescono a gestire il carico di pazienti.

La mortalità varia da paese a paese e i tassi di mortalità non sono suddivisi per varianti virali.

La variante Delta: quanto è pericolosa? 9

Efficacia del vaccino

I vaccini sono altamente efficaci contro la variante delta gli esperti ritengono che svolgano un ruolo importante nel controllo della diffusione.

I vaccini non sono efficaci al 100% tuttavia, alcune persone vaccinate possono ancora essere infettate, anche se i sintomi sono molto meno gravi. I bassi tassi di vaccinazione in alcune aree stanno favorendo la diffusione della variante delta e aumentano la possibilità che emergano varianti più problematiche.

La variante Delta: quanto è pericolosa? 11

Altre varianti

Esistono molte altre varianti del coronavirus le varianti del virus sono diverse, tra cui Alpha, Beta, Gamma, Epsilon, Ets, Iota, Kappa, Mu e Zeta, anche se finora nessuna è stata così contagiosa come la Delta. Mutazioni e nuove varianti possono rendere un virus più letale, ma essendo più letale non è vantaggioso per il virus . Se un virus uccide il suo ospite, ha meno possibilità di diffondersi.

La variante Delta: quanto è pericolosa? 13

Varianti di interesse

Varianti di interesse quando i funzionari sanitari identificano una variante di interesse, possono reagire osservando più da vicino la variante, eseguendo studi di laboratorio più approfonditi o monitorando il funzionamento dei vaccini e dei trattamenti esistenti.

La variante Delta: quanto è pericolosa? 15

Varianti di interesse

La variante Delta è classificata come una variante preoccupante; ha ha dimostrato di essere più trasmissibile più grave o non risponde allo stesso modo ai trattamenti o ai vaccini. A causa di questa classificazione, le autorità possono adottare maggiori misure per controllare la diffusione o aumentare i test. Se necessario, possono iniziare a esplorare nuovi trattamenti o modifiche a quelli attualmente in uso.

La variante Delta: quanto è pericolosa? 17

Controllo delle varianti

Più infezioni ci sono, più è probabile che il virus muti di nuovo, e per ogni mutazione c’è la possibilità che il virus si migliori e diventi più letale. La variante delta ha alimentato l’ultima ondata di coronavirus, ma se il virus continua a diffondersi, potrebbero seguire varianti più pericolose e trasmissibili. Il modo migliore per controllare lo sviluppo di nuove varianti è quello di fermare la diffusione del virus attraverso metodi come la vaccinazione e interazioni più attente.

La variante Delta: quanto è pericolosa? 19