Irite: Infiammazione dell’iride

Home / Articoli / Irite: Infiammazione dell’iride

Irite: Infiammazione dell’iride

L’irite è un’infiammazione che si verifica nell’iride, l’anello colorato che circonda la pupilla dell’occhio. Sebbene l’irite sia il nome comune di questa condizione, dal punto di vista medico è nota come uveite anteriore. L’uvea è il nome dato alle parti pigmentate interne dell’occhio, tra cui il corpo ciliare, l’iride e la coroide. L’uveite è il tipo più comune di uveite e può manifestarsi in uno o in entrambi gli occhi. Se non viene trattata, l’iride infiammata può portare a gravi complicazioni, tra cui la perdita della vista. È importante che chi avverte i sintomi dell’irite si rivolga subito a un oculista.

Funzioni dell’iride

L’iride si trova tra la cornea e il cristallino e può avere un colore che va dal blu chiaro al marrone scuro. La pupilla, la parte nera all’interno dell’iride, permette alla luce di entrare nell’occhio. L’iride fa parte dell’uvea, lo strato intermedio colorato del bulbo oculare composto da corpo ciliare, iride e coroide. L’iride non solo conferisce a ciascun individuo un colore specifico dell’occhio, ma controlla anche le dimensioni della pupilla. Uno dei muscoli dell’iride dilata la pupilla in condizioni di scarsa illuminazione, mentre un altro la restringe in presenza di luce intensa.

Irite: Infiammazione dell'iride 1

Sintomi dell’irite

L’irritazione si sviluppa tipicamente all’improvviso e può colpire uno o entrambi gli occhi. I sintomi includono arrossamento, diminuzione o offuscamento della vista, fotofobia (sensibilità alla luce) e dolore, che può presentarsi come un fastidio all’occhio. Se un occhio è colpito, la pupilla può apparire più piccola di quella dell’occhio non colpito.

Irite: Infiammazione dell'iride 3

Complicazioni dell’irritazione

Se l’irite non viene trattata o viene trattata in modo inadeguato, può provocare gravi complicazioni. Chi soffre di irite cronica è a rischio di cataratta nell’occhio colpito. Inoltre, se il tessuto cicatriziale si sviluppa in risposta all’irite, l’iride può aderire alla cornea o al cristallino, rendendo la pupilla di forma irregolare. L’irite non trattata può anche portare al gonfiore e alla formazione di cisti piene di liquido nella retina, causando una visione centrale ridotta o offuscata. Sulla cornea possono formarsi depositi di calcio, altra causa di riduzione della vista e degenerazione. Anche il glaucoma può svilupparsi a causa dell’irite non trattata.

Irite: Infiammazione dell'iride 5

Fattori di rischio per l’irite

La mutazione di un gene necessario per il corretto funzionamento del sistema immunitario aumenta il rischio di sviluppare l’irite. Anche le persone con un sistema immunitario indebolito o con disturbi autoimmuni, come l’artrite reattiva e la spondilite anchilosante, hanno un rischio maggiore di contrarre l’irite. Le ricerche indicano che anche il fumo aumenta il rischio, così come la contrazione di infezioni sessualmente trasmissibili come l’HIV/AIDS e la sifilide.

Irite: Infiammazione dell'iride 7

Cause dell’irite

La causa dell’irite è spesso difficile da determinare. L’irite acuta può essere causata da un trauma all’occhio, come una ferita penetrante, un trauma da corpo contundente o un’ustione da fuoco o chimica. Le malattie autoimmuni, come l’artrite psoriasica, la spondilite anchilosante, la sindrome di Reiter e le malattie infiammatorie intestinali, sono collegate all’irite. L’herpes zoster sul viso, l’artrite reumatoide giovanile, la malattia di Behcet e la sarcoidosi possono causare questa condizione. In rari casi, alcuni farmaci possono causare irite.

Irite: Infiammazione dell'iride 9

Quando rivolgersi al medico

Nei bambini affetti da artrite reumatoide giovanile, l’irite può essere particolarmente dannosa e può non rispondere al trattamento. Il dolore spesso non è presente nei bambini con artrite reumatoide giovanile, quindi il medico dovrebbe sempre esaminare gli occhi arrossati in assenza di una causa evidente. Gli adulti che presentano sintomi di irite dovrebbero rivolgersi a un oculista il prima possibile.

Irite: Infiammazione dell'iride 11

Diagnosi dell’irite

Il medico può diagnosticare l’irite con un esame alla lampada a fessura. La lampada a fessura è un microscopio contenente una luce che l’oculista può utilizzare per esaminare l’interno dell’occhio. In caso di irite, l’oculista noterà la presenza di cellule infiammatorie nella parte anteriore dell’occhio.

Irite: Infiammazione dell'iride 13

Trattamento dell’irite

Gli obiettivi del trattamento dell’irite sono la riduzione dell’infiammazione e del dolore e la conservazione della vista. Anche i colliri steroidei possono ridurre l’infiammazione. Il medico può anche prescrivere colliri dilatatori per ridurre il dolore oculare e proteggere dalle complicazioni che compromettono la capacità di funzionamento della pupilla. Se i sintomi continuano o peggiorano, il medico può prescrivere farmaci per via orale.

Irite: Infiammazione dell'iride 15

Irite acuta e cronica

L’irite acuta in genere scompare nel giro di pochi giorni. Tuttavia, l’irite può durare per settimane o addirittura mesi. L’irite può diventare cronica e la condizione può ripresentarsi. L’irite tende a ripresentarsi in caso di condizioni autoimmuni, come la spondilite anchilosante e la sarcoidosi. L’oculista può prescrivere colliri steroidei a coloro che sono ad alto rischio di episodi ricorrenti, in modo da poter iniziare il trattamento al primo segno di recidiva.

Irite: Infiammazione dell'iride 17

Prognosi dell’irritazione

Nella maggior parte dei casi, l’irite risponde bene al trattamento. Purtroppo, ogni volta che l’irite si ripresenta, aumenta il rischio di cicatrici nell’occhio, cataratta, glaucoma e altri gravi problemi oculari. Se non trattata, l’irite può portare a complicazioni come gonfiore della retina, depositi di calcio sulla cornea e glaucoma.

Irite: Infiammazione dell'iride 19