Il terzo trimestre

Home / Articoli / Anatomia / Il terzo trimestre

Il terzo trimestre

La facilità del secondo trimestre diminuisce quando il bambino diventa sempre più grande nel terzo trimestre. La madre può avvertire un maggiore disagio mentre il feto aumenta di peso, accumula grasso e si mette in posizione per la nascita. Le gravidanze sono considerate a termine se il bambino nasce dopo 37 settimane e a termine a 39 settimane.

Un bambino in crescita

Alla 28a settimana di gravidanza, il feto è lungo circa dieci centimetri e pesa tra i due e i tre chili. Cresce fino a raggiungere le dimensioni della nascita nelle 12 settimane successive. Poiché il bambino occupa più spazio nell’utero, la respirazione della madre diventa spesso affannosa perché i polmoni hanno meno spazio per espandersi. La frequenza urinaria aumenta a causa della pressione eccessiva sulla vescica. Il bruciore di stomaco, l’indigestione e la stitichezza possono peggiorare.

Il terzo trimestre 1

Altri cambiamenti per la madre

La madre può iniziare a sentire caldo perché il bambino ha iniziato a irradiare il proprio calore corporeo. Le caviglie, le mani e il viso possono gonfiarsi leggermente e un ulteriore aumento degli ormoni può far crescere peli in eccesso su braccia, gambe e viso. La pelle dell’addome può prudere e possono comparire smagliature su pancia, cosce e seno. I mal di schiena e i crampi alle gambe continuano e possono aumentare di intensità. Il colostro, precursore del latte materno, può fuoriuscire dai seni.

Il terzo trimestre 3

Contrazioni di Braxton-Hicks

Le contrazioni di Braxton-Hicks sono talvolta chiamate contrazioni di prova. Anche se possono verificarsi nel secondo trimestre, sono molto più comuni nel terzo. Durante le contrazioni di Braxton-Hicks, l’utero si stringe per 30 secondi o due minuti. Queste contrazioni non sono indicative del travaglio. Le donne le descrivono come irregolari per intensità e frequenza, non ritmiche e imprevedibili. Le contrazioni di Braxton-Hicks non aumentano di intensità come le contrazioni del travaglio e si interrompono e iniziano in modo irregolare.

Il terzo trimestre 5

Sviluppo fetale – Settimane 28-30

Durante la prima parte del terzo trimestre, si verificano ancora molti sviluppi. Il sistema nervoso centrale del bambino stimola movimenti respiratori ritmici e può regolare la temperatura corporea. I movimenti aumentano quando il feto si allunga, scalcia e afferra. Alla fine della 30a settimana, gli occhi si aprono completamente, i globuli rossi si formano nel midollo osseo e il bambino può avere una testa piena di capelli.

Il terzo trimestre 7

Settimane da 31 a 34

La maggior parte dello sviluppo fetale è completata alla 31a settimana. A questo punto, il bambino inizia a mettere su peso e a prepararsi per la nascita. Il lanugine, il pelo lanuginoso che protegge la pelle del feto, inizia a cadere. Le pupille iniziano a rispondere alla luce e le ossa iniziano a indurirsi, anche se il cranio rimane morbido e flessibile per il passaggio attraverso il canale del parto. Alla fine di questo periodo, il feto è lungo circa 12 pollici dalla corona alla groppa e pesa tra i quattro e i cinque chili.

Il terzo trimestre 9

Dalla 35a settimana alla nascita

Alla 35a settimana, la pelle del bambino è liscia e rosa e il grasso corporeo ha iniziato a depositarsi negli arti. A questo punto il feto è così grande che la madre potrebbe non sentire più i colpi e i calci perché il bambino non ha abbastanza spazio per allungarsi. Tuttavia, i rotolamenti e le oscillazioni dovrebbero essere ancora evidenti. Il bambino può capovolgersi in questo momento, mettendosi in posizione di testa in giù per prepararsi alla nascita.

Il terzo trimestre 11

Presentazione podalica

La presentazione podalica si verifica quando il feto non si sposta naturalmente in posizione di parto. Esistono alcuni tipi di presentazione podalica. La presentazione podalica franca si verifica quando le natiche del bambino si trovano vicino al canale del parto con i piedi vicino alla testa. Il podalismo è quando i piedi sono rivolti verso il canale del parto anziché verso la testa. La podalica completa è quando le natiche sono rivolte verso il canale del parto con le gambe piegate e i piedi vicino alle natiche. I medici diagnosticano la posizione podalica con un esame fisico e un’ecografia.

Il terzo trimestre 13

Tecniche di correzione della presentazione podalica

Un metodo utilizzato per correggere la presentazione podalica è la versione esterna. La madre riceve dei farmaci per rilassare l’utero. Poi, il medico spinge delicatamente sulla parte inferiore dell’addome per cercare di mettere il bambino, monitorato da vicino, in una posizione a testa in giù. Questa tecnica ha generalmente successo, ma è difficile da eseguire in prossimità della data prevista. Possono funzionare anche alcuni metodi naturali, come il posizionamento di cuffie sul fondo dell’addome per incoraggiare il bambino a muoversi verso il suono.

Il terzo trimestre 15

Visite prenatali

All’inizio del terzo trimestre, le visite prenatali continuano come nel secondo. I medici controllano la pressione sanguigna, il peso e le urine della madre, nonché il battito cardiaco del feto e l’altezza del fondo o della parte superiore dell’utero. Gli appuntamenti passano da visite mensili a ogni due settimane e possono aumentare fino a ogni settimana con l’avvicinarsi della data del parto. A partire dalla 38a settimana, il medico inizierà a controllare il collo dell’utero per valutare la dilatazione e l’effusione.

Il terzo trimestre 17

Segni del travaglio

Tra i segni che indicano l’imminenza del travaglio c’è il movimento del bambino nel bacino, che indica la sua disponibilità al parto. Questo può avvenire settimane o ore prima del travaglio. Le perdite vaginali aumentano e possono essere leggermente sanguinolente. I segni dell’inizio del travaglio sono contrazioni forti e regolari che durano tra i 30 secondi e il minuto, a distanza di cinque-dieci minuti l’una dall’altra. Queste contrazioni sono di solito abbastanza forti da impedire alla madre di camminare o parlare durante le stesse. Le acque si rompono quando il sacco amniotico si rompe e il liquido amniotico fuoriesce in un rivolo lento o in uno zampillo improvviso.

Il terzo trimestre 19