Il rischio di sindrome da serotonina

Home / Articoli / Il rischio di sindrome da serotonina

Il rischio di sindrome da serotonina

Numerose sostanze chimiche e ormoni hanno un impatto sul modo in cui pensiamo e funzioniamo ogni giorno. Tra questi, la dopamina, la melatonina e la serotonina. Non possiamo vivere senza di loro, ma un eccesso può essere pericoloso quanto un eccesso di serotonina. Un sovraccarico di serotonina, ad esempio, porta alla sindrome della serotonina e ha gravi conseguenze.

Che cos’è la sindrome da serotonina?

La sindrome da serotonina è una reazione pericolosa a un’elevata concentrazione di serotonina nel corpo. Alcuni scienziati e storici hanno trovato riferimenti a quella che ritengono una patologia simile risalente a quasi 1 .000 anni famolto prima che fosse riconosciuta a livello medico. La sindrome da serotonina può verificarsi quando l’organismo produce troppa serotonina o in risposta a farmaci che la aumentano.

Il rischio di sindrome da serotonina 1

Il ruolo della serotonina nell’organismo

La serotonina è un sostanza chimica presente in natura che contribuisce a molte funzioni corporee. La maggior parte delle persone conosce la capacità della serotonina di regolare l’umore e stabilizzare le sensazioni di felicità, ma le altre proprietà di questa sostanza chimica sono altrettanto importanti. Favorisce i movimenti intestinali e la digestione, aiuta il corpo a guarire le ferite e influisce sul flusso sanguigno e sulla temperatura corporea. Controlla anche parti del ciclo sonno/veglia. Una bassa concentrazione di serotonina nel cervello è legata alla depressione, mentre livelli più elevati possono portare all’agitazione.

Il rischio di sindrome da serotonina 3

Cause della sindrome da serotonina

La sindrome da serotonina è comunemente causata da una reazione tra farmaci. Due o più farmaci possono aumentare eccessivamente i livelli di serotonina, determinando un aumento dell’attività serotoninergica nel sistema nervoso centrale. La condizione può verificarsi anche quando viene introdotto un nuovo farmaco per la serotonina o quando un individuo sensibile a questa sostanza chimica assume farmaci che ne aumentano la produzione.

Il rischio di sindrome da serotonina 5

Sintomi lievi della sindrome da serotonina

I sintomi moderati della sindrome da serotonina includono agitazione, irrequietezza, diarrea, pressione alta, sudorazione, cefalea, battito cardiaco accelerato, diarrea, tremori e brividi. Questi sintomi di solito iniziano entro pochi minuti o ore dell’introduzione di un nuovo farmaco.

Il rischio di sindrome da serotonina 7

Sintomi gravi della sindrome da serotonina

La sindrome da serotonina può essere pericolosa per la vita e causare sintomi gravi, come rigidità muscolare, convulsioni, febbre alta e allucinazioni. Questa ampia gamma di sintomi possono peggiorare in gravità se non trattata. Una persona che presenta uno qualsiasi dei sintomi deve rivolgersi subito a un medico.

Il rischio di sindrome da serotonina 9

Diagnosi della sindrome da serotonina

I referti di laboratorio possono aiutare a determinare la causa delle reazioni fisiche, ma la maggior parte dei medici si affida all’esame del sangue o dell’HSTC per diagnosticare la sindrome da serotonina Criteri di tossicità da serotonina di Hunter o HSTC per diagnosticare la sindrome da serotonina. Questa condizione viene presa in considerazione solo dopo che il medico ha escluso tutte le altre possibilità, poiché spesso imita altre malattie e reazioni. Per essere diagnosticato, un individuo deve aver assunto un agente serotoninergico o un farmaco che produce effetti attraverso interazioni con le terminazioni nervose della serotonina. Deve inoltre presentare almeno uno dei seguenti sintomi:

  • Contrazioni muscolari involontarie o spastiche
  • Spasmi involontari con agitazione o sudorazione
  • Spasmi dell’occhio e dei vasi intorno all’occhio con agitazione o sudorazione
  • Tremori con riflessi eccessivamente reattivi
  • Aumento della rigidità muscolare con una temperatura superiore a 100,4 gradi e spasmi oculari o spasmi inducibili

Il rischio di sindrome da serotonina 11

Trattamento della sindrome da serotonina lieve

La trattamento della sindrome da serotonina dipende in larga misura dalla gravità dei sintomi. I casi lievi possono richiedere solo l’interruzione dei farmaci problematici, anche se alcune persone possono avere bisogno di liquidi o ossigeno per via endovenosa. Il medico può decidere di monitorare i segni vitali del paziente e di somministrare un tranquillante. La maggior parte dei casi si risolve dopo circa 24 ore dall’interruzione dell’assunzione del farmaco che causa la sindrome.

Il rischio di sindrome da serotonina 13

Trattamento della sindrome da serotonina grave

I casi più gravi di sindrome da serotonina richiedono interventi seri, come l’intubazione, la sedazione e la paralisi indotta dal medico. Queste misure vengono adottate per i pazienti con temperatura elevata, per prevenire la progressione verso il coma, le convulsioni e altri gravi problemi cardiovascolari. Quanto più a lungo una persona aspetta a farsi curare, tanto più grave sarà la sua reazione e le cure necessarie.

Il rischio di sindrome da serotonina 15

Persone a rischio

Le persone che assumono farmaci che aumentano i livelli di serotonina sono a rischio di sviluppare la sindrome da serotonina. Anche altre sostanze, come gli integratori a base di erbe, le droghe illecite e una combinazione di farmaci, possono causare una reazione avversa. I farmaci antiemicranici, gli analgesici, le anfetamine, alcuni farmaci anti-nausea, la cocaina e gli antidepressivi, compresi quelli che inibiscono l’assorbimento della serotonina, possono causare la sindrome da serotonina in alcune persone.

Il rischio di sindrome da serotonina 17

Prevenzione della sindrome da serotonina

La prevenzione della sindrome da serotonina si ottiene controllando i farmaci e consultando il medico prima di iniziare un nuovo farmaco o integratore. Informate sempre il vostro medico di tutti i farmaci, le droghe e gli integratori che state assumendo. Se decidete di assumere farmaci che influenzano i livelli di serotonina, siate consapevoli dei pericoli e monitorate la vostra reazione quando iniziate o interrompete il farmaco.

Il rischio di sindrome da serotonina 19