Domande frequenti sulla dermatite da contatto

Home / Articoli / Domande frequenti sulla dermatite da contatto

Domande frequenti sulla dermatite da contatto

La dermatite da contatto è una varietà della ben più nota condizione cutanea dell’eczema. Il nome indica come il contatto della pelle con qualche sostanza irritante, o magari una reazione allergica, provochi lo sviluppo di questa condizione. Questa è una differenza fondamentale tra questo problema di salute e il più comune eczema atopico, che spesso si manifesta in famiglia. La dermatite da contatto risponde bene al trattamento e alcuni soggetti ne guariscono completamente.

Come cambia l’aspetto della pelle?

Si nota subito che questo disturbo cutaneo danneggia la pelle del viso e delle mani, anche se a volte colpisce anche altre parti del corpo. Le aree della pelle diventano arrossate. La pelle può diventare molto secca e si può notare una pelle screpolata. Questi sintomi contrastano con quelli di altri tipi di eczema. Per esempio, l’eczema discoide segna la pelle con chiazze rossastre circolari o ovali, mentre l’eczema varicoso colpisce l’area intorno alla vena varicosa nella parte inferiore della gamba.

Domande frequenti sulla dermatite da contatto 1

Qual è l’indicatore più evidente della dermatite da contatto?

Sembra esserci un chiaro collegamento tra la comparsa dell’eczema e il contatto con una sostanza irritante o una fonte di allergia. Molto spesso i sintomi compaiono sulla pelle entro due giorni dal contatto e, in casi estremi, anche immediatamente. Al contrario, se il contatto è avvenuto con uno dei tipi di irritanti più deboli (per esempio, vari saponi), il disturbo si manifesta solo dopo un lungo periodo di esposizione. Se si evita l’irritante o l’allergia scatenante per molti giorni, questi problemi cutanei scompaiono in poche settimane (o anche prima). Identificare la fonte dell’irritante o dell’allergia può essere una sfida.

Domande frequenti sulla dermatite da contatto 3

Ci sono altri sintomi oltre all’eczema?

Questo dipende in gran parte da ciò che causa l’irritazione della pelle. Alcune sostanze possono dare prurito alla pelle, oppure si ha la sensazione di avere una brutta scottatura. Esiste anche un piccolo rischio di sviluppare un’infezione cutanea. Un aumento dell’intensità del disturbo cutaneo e la comparsa di pus, dolori e febbre sono alcuni chiari segni di infezione. Non trascurate di consultare un medico in presenza di uno di questi segni. È sempre molto più facile trattare con successo le infezioni se individuate in fase iniziale.

Domande frequenti sulla dermatite da contatto 5

Qual è l’opzione di trattamento migliore?

Evitare l’irritante cutaneo o la causa scatenante dell’allergia è l’opzione di trattamento preferita. È opportuno evitare, per quanto possibile, i farmaci e gli inevitabili effetti collaterali, quindi, una volta individuata la causa del problema cutaneo, bisogna assicurarsi di non entrare più in contatto con essa. Se il disturbo si sviluppa non appena la pelle e la sostanza scatenante entrano in contatto, l’identificazione della fonte del problema è facile. Se l’impatto è ritardato, scoprire cosa evitare è più difficile, ma oggi diversi test allergici possono identificare i singoli fattori scatenanti dei disturbi cutanei.

Domande frequenti sulla dermatite da contatto 7

È possibile evitare ogni contatto con le sostanze irritanti per la pelle?

La risposta a questa domanda varia a seconda delle sostanze. Ad esempio, se si scopre che i segni dell’eczema compaiono sulle mani e sul viso subito dopo l’uso di un particolare sapone, dovrebbe essere abbastanza facile sostituire il sapone problematico con un detergente che non provoca reazioni cutanee. Le cose si complicano se una persona lavora in una fabbrica dove il contatto con le sostanze chimiche scatena il suo disturbo cutaneo. Anche in questo caso, l’uso di guanti e altri indumenti protettivi potrebbe offrire una soluzione accettabile. Anche se risulta impossibile evitare tutti i contatti con i fattori scatenanti del disturbo, vale comunque la pena di ridurli il più possibile.

Domande frequenti sulla dermatite da contatto 9

In che modo gli emollienti possono aiutare le persone affette da questo disturbo?

Questi liquidi idratano la pelle e aiutano a proteggerla dalla secchezza. Per questi motivi, i medici usano comunemente gli emollienti per trattare i problemi di eczema. In base al problema della pelle di ciascun individuo, il medico sa quale sia l’unguento migliore da utilizzare. Alcuni servono a sostituire i saponi che causano irritazioni cutanee. Esistono diversi emollienti da applicare sul viso e su altre parti del corpo. Altri trattano diversi gradi di secchezza cutanea.

Domande frequenti sulla dermatite da contatto 11

Come si applicano gli emollienti a chi soffre di dermatite da contatto?

Devono applicarli sulla pelle in quantità generose e a intervalli frequenti. Contrariamente a quanto si potrebbe immaginare, il trattamento non richiede di strofinare questi unguenti o lozioni sulla pelle. Il modo corretto di applicarle è quello di spalmarle sulla pelle nella stessa direzione in cui crescono i capelli. Nel caso di sostanze chimiche o di altri tipi di irritanti per la pelle sul posto di lavoro, è bene tenere una lozione in ufficio e applicarla dopo il contatto con questa sostanza.

Domande frequenti sulla dermatite da contatto 13

Uso di corticosteroidi topici

Se il medico trova la pelle del paziente infiammata, può prescrivere una crema corticosteroidea topica. Si tratta di un trattamento efficace per queste infiammazioni. La crema è disponibile in diversi dosaggi, per cui il medico sceglie il dosaggio più adatto alla gravità e alla localizzazione del problema cutaneo. Il paziente applica la crema nello stesso modo in cui utilizza un emolliente, ma deve spalmarla solo sulla pelle interessata in uno strato sottile. Nella maggior parte delle situazioni è sufficiente una sola applicazione giornaliera, ma in ogni caso non va applicata più di due volte al giorno.

Domande frequenti sulla dermatite da contatto 15

Gli emollienti e i corticosteroidi topici hanno effetti collaterali?

Gli effetti collaterali non sono frequenti, ma a volte possono aggravare il disturbo cutaneo. Se l’emolliente causa questi problemi, chiedete al medico di cambiarlo. Maggiore è la quantità di corticosteroidi topici utilizzati, maggiore è il rischio di acne, discromie cutanee e altri effetti collaterali indesiderati. In genere, questi danni cutanei scompaiono dopo la cessazione del trattamento, ma ciò dimostra quanto sia importante utilizzare una varietà di crema più debole e applicarla con moderazione.

Domande frequenti sulla dermatite da contatto 17

Quali sono le altre opzioni di trattamento disponibili?

Se la dermatite da contatto interessa un’area cutanea estesa, i medici prescrivono compresse di corticosteroidi. L’ideale sarebbe usare queste compresse solo a breve termine, poiché l’uso prolungato può portare a pressione alta e altri problemi di salute. Il medico potrebbe anche sottoporre il paziente a fototerapia con luce ultravioletta. Alcuni esperti di medicina naturale sostengono le cure a base di erbe, ma la loro efficacia è oggetto di dibattito. Chiunque faccia uso di farmaci convenzionali deve comunicare al proprio medico se desidera assumere anche una cura a base di erbe.

Domande frequenti sulla dermatite da contatto 19